S. GIORGIO DEL SANNIO - Acquistano on line iPhone e Bimby ma è una truffa. Denunciate due persone In primo piano

Ancora due nuovi episodi di truffe on line commessi a discapito di due ignari acquirenti scoperti dai carabinieri.

Infatti, i militari della stazione di San Giorgio del Sannio, a seguito degli accertamenti scaturiti dalle denunce sporte dalle due persone truffate, hanno individuato e segnalato all’Autorità Giudiziaria gli autori dei raggiri: un uomo di 47 anni originario e residente in Lombardia ed una donna di 45 anni originaria della Sicilia ma residente in Puglia, entrambi nullafacenti e con svariati pregiudizi penali specifici.

I due truffatori avevano rispettivamente pubblicizzato sui siti web www.subito.it  e www.kijiji.it due inserzioni che pubblicizzavano la vendita di un iPhone 6 Plus e di un robot da cucina “Bimby” inducendo, anche con vantaggiose condizioni di vendita, gli acquirenti: un uomo di 48 anni ed una donna di 31 anni, entrambi residenti nella provincia sannita, a versare su carta poste-pay le somme di  300 euro per l’iphone e 400 euro per il “Bimby”.

Dopo alcuni giorni, le vittime della truffa, non vedendosi consegnare i beni acquistati, hanno tentato di contattare i venditori senza ottenere risposta: anzi dai siti internet erano anche sparite le inserzione; per cui, intuendo di essere cadute in un tranello, si sono recate  dai carabinieri per sporgere denuncia.

Gli uomini della Benemerita, dopo avere raccolto la denunce, hanno iniziato le indagini per risalire all’identità dei due truffatori on line identificandoli e segnalandoli, dunque, all’Autorità Giudiziaria.

_________

Al fine di contribuire ad infrenare un fenomeno ormai molto diffuso, le forze dell’ordine ribadiscono alcuni suggerimenti per evitare questo tipo di raggiri: usare software e browser aggiornati e completi; preferire per gli acquisti in rete siti ufficiali o certificati; prima di completare l’acquisto verificare sempre che il sito sia fornito di partita IVA, telefono fisso, indirizzo ed altri dati dell’azienda; leggere preventivamente i feedback e commenti di altri acquirenti; su tablet e smartphone usare app ufficiali dei negozi online; meglio, in caso di acquisti, usare carte di credito ricaricabili; prestare attenzione ai fenomeni del PHISHING e del SMISHING (trappole per rubare informazioni personali e numeri di codici).

Altre immagini