In primo piano - S. MARTINO SANNITA - Trasportavano illecitamente rifiuti per sversarli in una discarica abusiva. Due denunce

S. MARTINO SANNITA - Trasportavano illecitamente rifiuti per sversarli in una discarica abusiva. Due denunce In primo piano

I carabinieri della stazione di San Giorgio del Sannio, nello svolgimento dei servizi di vigilanza finalizzati al contrasto dei reati ambientali e dell'abbandono indiscriminato dei rifiuti predisposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Benevento, hanno fermato due manovali sanniti di 64 e 42 anni sorpresi mentre trasportavano rifiuti di varia tipologia e scoperto una nuova discarica abusiva di rifiuti.

I due uomini, utilizzando un trattore con rimorchio, stavano trasportando un consistente quantitativo di rifiuti fino a quando sono stati intercettati e fermati dai militari in via Landolfi.

Dalle verifiche effettuate è emerso che i rifiuti erano di differenti generi e che tra essi vi erano anche una lastra ed alcuni spezzoni di eternit.

Dopo avere messo in sicurezza il rimorchio per evitare la pericolosa dispersone dell’eternit nell’ambiente circostante, i carabinieri hanno dato luogo ad accertamenti più approfonditi fino a quando hanno scoperto che i due uomini avevano realizzato in contrada “Lavarone”, su di un appezzamento terriero nei pressi dell’omonimo corso d’acqua, una discarica abusiva di circa 40 mq adibita alla raccolta di materiale edile di risulta.

Qui, gli uomini della Benemerita, dopo avere isolato la zona interessata, hanno eseguito i rilievi tecnici di circostanza e posto l’area interessata sotto sequestro unitamente al trattore ed al rimorchio.

Infine, a conclusione di tutti gli accertamenti, i carabinieri, in ottemperanza alla cosiddetta normativa chiamata “terra dei fuochi”, hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria i due manovali per la violazione della normativa in materia di trasporto e realizzazione di discariche per rifiuti, interessando anche i competenti uffici dell’Arpac per gli accertamenti di specifica competenza e per stabilire l’esatta natura e tipologia dei rifiuti rinvenuti.

Altre immagini