SAN GIORGIO DEL SANNIO - Dice di essere stato accoltellato dal padre, ma è falso. Denunciato 33enne In primo piano

I carabinieri della stazione di San Giorgio del Sannio, al termine degli accertamenti praticati in ordine ad un'aggressione con accoltellamento verificatesi nella serata di ieri, hanno deferito in stato di libertà per calunnia un pregiudicato nullafacente di 33 anni del luogo.

L’uomo, nella prima serata di ieri, ha telefonato al numero di Pronto Intervento dell’Arma “112” riferendo che il padre, un pensionato 59 enne, improvvisamente lo aveva aggredito e ferito ad un braccio ed ad un fianco con un coltello. A ciò si era reso anche necessario il trasporto con l’ambulanza del “118” presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale “Fatebenefratelli” dove i medici, dopo avergli effettivamente diagnosticato le lesioni, lo hanno dimesso con pochi giorni di prognosi.

I militari dell'Arma, dal loro canto, dopo la formalizzazione della denuncia da parte del 33enne, hanno avviato gli accertamenti intuendo - fin da subito - che la vicenda offriva contorni nebulosi e poco chiari.

Ed infatti, è stato appurato che l’uomo, a seguito della notifica di un atto giudiziario, ha appreso anche dell’esistenza di una querela a suo carico presentata proprio dal genitore, per cui, sospinto da un forte risentimento verso il familiare, ha inscenato il fatto procurandosi da sé le lesioni ed indicando il genitore quale autore.

Infine, i carabinieri, hanno anche rinvenuto e sequestrato il coltello, segnalando dunque il 33enne all’Autorità Giudiziaria.  

Altre immagini