In primo piano - Servizio mensa, Quadrelle 2001 si aggiudica la procedura negoziata. Diminuite anche le tariffe per usufruire del servizio

Servizio mensa, Quadrelle 2001 si aggiudica la procedura negoziata. Diminuite anche le tariffe per usufruire del servizio In primo piano

Oggi, martedi' 1 dicembre, presso il settore Servizi al Cittadino del Comune di Benevento, la commissione di gara ha aggiudicato la procedura negoziata per l'assegnazione provvisoria del servizio di mensa scolastica nelle scuole cittadine. Due le offerte presentate, entrambe ritenute valide: la prima della costituenda Ati Gml-Global service che ha proposto un ribasso del 33% sulla cifra a base d’asta di euro 4,30 e la seconda presentata dalla Quadrelle 2001, risultata vincitrice con un ribasso del 55,50%.

Sarà dunque Quadrelle 2001 a preparare e distribuire i pasti dal prossimo mercoledì 9 dicembre e fino al 29 febbraio, nelle more dell’espletamento della gara ordinaria.

Qualora la ditta aggiudicataria dovesse essere in condizioni di partire prima del 9 dicembre, la famiglie saranno avvertite con un preavviso di almeno 48 ore.

Il costo a carico del Comune per il singolo pasto è pari a euro 3,20: euro 3,01 è il costo del pasto da corrispondere alla ditta fornitrice del servizio; 19 centesimi è il costo per i seguenti servizi, sistemi informatici di collegamento tra le 15 scuole coinvolte, il Comune ed il centro di cottura nonché per gli sms inviati alle famiglie, per i menu speciali, per gli emolumenti ai professionisti che collaborano più gli oneri Duvri.

Il Comune ha anche rivisitato le tariffe di costo per il servizio che dunque costerà meno rispetto agli anni precedenti. Una decisione che, in un contesto di difficoltà generale, risponde alle esigenze di contenimento delle spese per le famiglie e che vuole essere un segnale di attenzione in seguito ai disagi recati dalla mancata partenza del servizio nei tempi previsti.

Ecco il dettaglio dei costi, per venti pasti mensili, per ogni singola fascia di reddito determinata sulla base dell’Isee - Indicatore della Situazione Economica Equivalente, che è calcolato a sua volta sulla base della composizione del nucleo famigliare. Un indicatore dunque che avvantaggia le famiglie con figli a carico e redditi bassi.

Di seguito le fasce con i relativi importi dovuti: euro 30,00 (e non più 38,00) per valori I.S.E.E. fino a 5.000 euro; euro 36,00 (e non più 45,10) per valori I.S.E.E. da 5.001,00 fino a 8.000 euro; euro 40,00 (e non più 47,60) per valori I.S.E.E. da 8.001,00 fino a 12.000 euro; euro 52,00 (e non più 59,50) per valori I.S.E.E. da 12.001,00 fino a 21.000 euro; euro 58,00 (e non più 71,50) per valori I.S.E.E. oltre i 21.001,00. Per i non residenti la tariffa sarà di euro 64,00 e non più 82, 00.

Tutti i cibi e i menu, corredati da schede tecniche per ogni singola pietanza e alimento, sono consultabili sul sito del Comune di Benevento, nella sezione Primo Piano, sotto la voce Servizio Mensa.

I controlli periodici verranno effettuati sui pasti non meno di una volta al mese per verificarne la rispondenza al capitolato e alle altre norme; ad effettuarli non saranno solo le strutture comunali ma anche la Commissione mensa che è composta da due rappresentanti per ogni scuola della città, un rappresentante del corpo docenti ed uno dei genitori, nonché il dirigente e una posizione organizzativa del settore Servizi al Cittadino.

Della stessa commissione farà parte la nutrizionista Pina Pedà che avrà il compito di definire la Carta dei Servizi che garantirà chiarezza e trasparenza su tutte le procedure e i controlli periodici.

Altre immagini