In primo piano - Soddisfazione e commozione hanno caratterizzato la Festa della Donna svoltasi nel carcere di Benevento

Soddisfazione e commozione hanno caratterizzato la Festa della Donna svoltasi nel carcere di Benevento In primo piano

Si è svolta con successo la Festa della Donna organizzata all'interno dell'Istituto Penitenziario di Benevento - Sezione Femminile.

Soddisfazione, ma soprattutto commozione hanno caratterizzato questa giornata dove le detenute coinvolte sono state le protagoniste: con musica, canto e poesia hanno tirato fuori tutti i propri sentimenti, ma anche una inaspettata vena artistica.

Un’occasione per narrare la loro storia attraverso racconti di vita vissuta, oltre che per evidenziare la loro posizione e condizione di donna all’interno delle mura del carcere.

La giornata, organizzata dallo staff dell’istituto, nelle persone della direttrice Maria Luisa Palma e dell'educatrice Carmela D’Avanzo, e dalla volontaria - sociologa e criminologa - Manuela Cardone, ha raggiunto lo scopo prefissato, ovvero quello di evidenziare quanta umanità può celarsi anche all’interno delle mura della detenzione.

Presenti in molti ad assistere alla festa, dai rappresentanti delle istituzioni a quelli delle associazioni, dalla stampa fino ad alcuni parenti che hanno potuto apprezzare dal vivo quanto messo in scena.

“Un ringraziamento particolare - dichiara Manuela Cardone - va dunque alla direttrice della Casa Circondariale ed una nota di merito alla Banda del Bukò, artefice di musica coinvolgente ma soprattuto molto disponibili. Questa occasione vuole essere solo un punto di partenza per un programma che in futuro vedrà ancora partecipe detenute e detenuti”.

Altre immagini