'Sparse carte': venerdì 8 luglio la presentazione del libro di Alfredo Martinelli presso la Rocca dei Rettori In primo piano

Venerdi' 8 luglio 2016, alle ore 21.00, presso la Rocca dei Rettori di Benevento, nell'ambito della BeneBiennale 2016, la mostra d'arte contemporanea che sta piacevolmente arricchendo di cultura Benevento, si terrà la presentazione di Sparse carte, il libro di Alfredo Martinelli, alternando alle letture, le musiche in versione acustica tratte da “il Guerriero errante”, il tutto per donare al pubblico presente uno spettacolo in cui narrazione, musica e qualche aneddoto dell'autore si fonderanno per rendere la giusta atmosfera di una sera di mezza estate.

Al termine dell'evento, il pubblico potrà ammirare tutte le opere esposte nelle sale della Rocca.

Di seguito la prefazione al libro dello scrittore e autore teatrale Antonio Mocciola.

Scrittore immaginifico e surreale, con lo sguardo verso il passato ed il cuore nel futuro, Alfredo Martinelli mette in ordine le sue “sparse carte” e fa salpare il lettore verso un oceano di apparente quiete, la cui vita si cela in fondo, molto in fondo.

Scrittura di colori, di elementi naturali, di sussurri, di verità invisibili, anche quando si concede spunti autobiografici (rari, ma forse più di quanti l'autore confessa).

Doveva scrivere per forza, Alfredo. E sono lieto di avergli dato, ai tempi di “Scrivere a corte”, la spinta decisiva. O almeno mi illudo che sia stata io a dargliela. Prima o poi doveva accadere. Premeva dall'interno, come champagne pronto ad essere stappato.

Sepolta da una coltre di timidezza e riserbo, la vis narrativa di questo cordiale, ma irrequieto, ragazzone sannita aveva tutti gli strumenti per esistere, anche prima di quel concorso letterario che ne rivelò la validità davanti alla intellighenzia un po' snob della Napoli salottiera.

In realtà la scrittura di Alfredo è aristocratica e plebea allo stesso tempo: si occupa di terra, ma è impastata di cielo. E' attraversata da una costante meraviglia. Quello che, sono certo, proverai anche tu, nell'entrare in quest'universo senza tempo e senza spazio, che difficilmente dimenticherai.

Altre immagini