TELESE TERME - La Fondazione 'G. Romano' ospita Mario Lentano autore del libro 'Il mito di Enea' In primo piano

Mercoledi' 2 dicembre, alle ore 18.30, la Fondazione Gerardino Romano, presso la sede sociale di Telese Terme, ospita Mario Lentano. All'incontro, coordinato da Felice Casucci, si presenta il libro Il mito di Enea. Immagini e racconti dalla Grecia a oggi, Einaudi Editore, 2013, scritto con un noto saggista e scrittore, Maurizio Bettini, che firma nel volume Il racconto di Enea, un segno introduttivo del mito in chiave letteraria, con alcuni passaggi di autentico spessore lirico.

Il libro nasce dalle ricerche, dal confronto e dall’approccio antropologico che caratterizzano gli studi del Centro di Antropologia e Mondo Antico dell’Università di Siena.

Conosciuto essenzialmente come protagonista dell'Eneide virgiliana e capostipite dei Romani, il personaggio di Enea e il mito che lo riguarda erano in realtà già vecchi di un millennio quando Virgilio prese a occuparsene, e anche dopo il capolavoro del poeta latino sono andati incontro ad una serie di usi e trasformazioni che giungono sino alla nostra contemporaneità.

Il volume ricostruisce questa affascinante avventura letteraria e mostra come il mito antico sia, una volta di più, una componente significativa e tuttora vitale della nostra tradizione culturale.

Risaltano la caratteristiche del personaggio di Enea, già oggetto d’interesse da parte dell’antropologia, soprattutto di quelle meno studiate, come le relazioni con il padre umano e la madre divina.

Ciò che questo libro cercherà di fare è di raccontare una simile, lunghissima durata: nella consapevolezza che se non sarà mai possibile esaurire la complessità di un mito antico, e di un mito come quello di Enea, avremo in ogni caso aggiunto ad esso un’ennesima variante, che è poi il modo in cui le storie degli antichi continuano a vivere e a significare”. Il resto è ascolto, silenzioso ascolto, seguendo un filo d’avvincente narrazione, ben oltre l’Eneide.

_________

Mario Lentano, è laureato in Letteratura latina e dottore di ricerca in Filologia classica. È stato per dieci anni docente di ruolo di Materie letterarie, latino e greco nei licei classici; attualmente insegna Lingua e letteratura latina presso l'Università degli Studi di Siena. I suoi interessi vertono sull'antropologia del mondo antico, con particolare riferimento agli ambiti del mito e della parentela, sul teatro latino e sulla declamazione di scuola. Ha al suo attivo una decina di monografie e un centinaio di pubblicazioni scientifiche; ha collaborato inoltre alla realizzazione di manuali per la scuola e curato la traduzione commentata di classici latini e greci.

Altre immagini