In primo piano - TELESE TERME - Lavoratori ucraini in nero e senza permesso di soggiorno. Denunce ed espulsioni

TELESE TERME - Lavoratori ucraini in nero e senza permesso di soggiorno. Denunce ed espulsioni In primo piano

I carabinieri della stazione di Telese Terme, unitamente ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Benevento, nell'ambito di servizi finalizzati al contrasto dello sfruttamento del lavoro in nero e delle violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, hanno denunciato in stato di libertà F.C. di anni 49 di Telese Terme, titolare di un’impresa operante nel settore della produzione di farinacei.

Nel corso del controllo, infatti, i militari hanno sorpreso a lavorare all’interno della sua attività commerciale sei persone di nazionalità ucraina, 4 delle quali sono risultate irregolari sul territorio nazionale. Pertanto, il datore di lavoro è stato denunciato in stato di libertà per aver impiegato 4 lavoratori extracomunitari sprovvisti del permesso di soggiorno ed anche perchè, al fine di trarne un profitto, di fatto favoriva lo stato di clandestinità.

I quattro lavoratori extracomunitari risultati privi di regolare titolo di soggiorno, al termine dell’iter amministrativo, sono stati denunciati per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello stato; per due di loro è stato disposto l’accompagnamento presso un centro di identificazione ed espulsione mentre, agli altri due, è stato notificato il decreto di espulsione dal territorio italiano.

Il datore di lavoro, inoltre, è stato contravvenzionato per un totale di 14.000 euro per aver impiegato personale in assenza di regolari contratti lavorativi.

Altre immagini