TELESE TERME - Spazi da adibire pro tempore ad aule scolastiche, il 25 agosto incontro presso ala Sala Goccioloni In primo piano

Procedono alacremente i lavori di messa in sicurezza dell'edificio che ospita la scuola Primaria dell'Istituto Comprensivo di Telese Terme in viale Minieri finanziati dalla Regione Campania nell'ambito dell'Accelerazione della spesa.

A tal proposito l'Amministrazione comunale, che ha inquadrato gli interventi come una priorità per garantire la sicurezza degli alunni che nelle prossime settimane ritorneranno a scuola per l'inizio delle attività didattiche, sta provvedendo attraverso un'accurata analisi a ridurre gli eventuali disagi che si potrebbero generare per la prosecuzione dei lavori.

Proseguendo dunque sulla scia del confronto e della condivisione con le famiglie è stato programmato un incontro che si terrà martedì 25 agosto 2015 presso la Sala Goccioloni delle Terme, alle ore 19.00, al quale sono invitati i genitori degli alunni della scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado dell'Istituto Comprensivo di Telese Terme.

L'Amministrazione comunale, dunque avendo attentamente analizzato le varie soluzioni percorribili ha individuato gli spazi da adibire, pro tempore, ad aule per gli alunni così ripartite:

7 aule presso la scuola primaria di via Roma (Istituto Palmieri);

5 aule presso la scuola dell'infanzia di viale Minieri;

4 aule presso la scuola secondaria di primo grado di via Turistica del Lago.

Soluzione quest'ultima che sarà partecipata nel corso dell'incontro di martedì al quale prenderanno parte anche il dirigente scolastico, il direttore dei lavori, l’impresa esecutrice dei lavori e il responsabile dell’ufficio tecnico.

L'Amministrazione comunale intende inoltre esprimere perplessità rispetto all'approccio superficiale e poco analitico dei consiglieri di opposizione sulla sistemazione degli alunni in altre strutture.

La qualità di vita degli studenti nei luoghi di apprendimento - dichiara il sindaco Pasquale Carofano - e la necessità di uno svolgimento regolare delle attività didattiche unitamente alla limitazione dei disagi per le famiglie restano delle convinzioni prioritarie per la nostra Amministrazione che è andata alla ricerca di soluzioni concrete e percorribili senza illudere le famiglie e dar vita a speculazioni su un tema che non può essere affrontato con leggerezza e superficialità affidandolo a spot o manifesti che hanno solo contribuito a generare allarmismo e preoccupazione nelle famiglie.

Non è escluso - precisare il primo cittadino - che gli interventi previsti all'interno della struttura si riescano a completare entro la fine ottobre. Questo ci consentirà di ridurre il più possibile i disagi.

Si tratta di lavori importanti per la sicurezza dei nostri bambini e il ritardo nell'avvio dei lavori è stato dettato dalla conclusione delle attività scolastiche come da indicazioni del dirigente Pisaniello, ma anche dalla necessaria tempistica di reperimento delle autorizzazioni necessarie come quella del Genio Civile che dal 27 marzo è stata rilasciata solo poche settimane fa dopo il nostro sollecito al Ministero”.

Trattandosi di un intervento finanziato nell'ambito dell'accelerazione della spesa Carofano infine sottolinea che la rendicontazione dovrà concludersi entro il 31 dicembre 2015 e che l'impresa ha dichiarato disponibilità a incrementare il proprio impegno per stare nei tempi contrattuali ma soprattutto per ridurli nell'interesse dell'Amministrazione e della comunità.

Altre immagini