Tra play off e Giro d'Italia: un fine settimana entusiasmante In primo piano

Quello che inizia oggi sara' un fine settimana da incorniciare per il capoluogo ed il Sannio.

L'inizio (alle ore 16) con la gara play off ad eliminazione diretta tra il Benevento ed il Como, quindi l'arrivo in città dei “girini” e della “Carovana rosa” con parecchi appuntamenti intriganti, che daranno certamente un volto diverso al capoluogo; poi l’intera giornata di domenica sarà dedicata al Giro d’Italia, prima con la partenza nel capoluogo quindi, nel pomeriggio, con l’arrivo a San Giorgio del Sannio. E per l’occasione la Rai manderà in onda, sulla terza rete, immagini belle del capoluogo, che giustamente si è rifatto il look con tanti lavori che renderanno ancora più importanti le riprese. E’ quasi il caso di dire: benvenuto Giro d’Italia, almeno sei servito a qualcosa!

Si inizia, quindi, con Benevento - Como, una gara play off che, forse, nessuno si attendeva e con i giallorossi che fino all’ultimo hanno dovuto “sudare” per conoscere il proprio avversario.

Per la “strega” i dodicesimi play off (sei nell’ex C2 ed altrettanti nell’ex C1), quasi sempre “amari” e “maledetti” se si considera che una sola volta li ha vinti, con la promozione in C1, grazie alla vittoria di Lecce sul Messina. Invece, la settima partecipazione per quanto riguarda l’era Vigorito, con il presidente (nella foto d'apertura) che ha invitato tutti ad essere vicini alla squadra perché inizia un nuovo torneo di cinque partite e bisogna mettere da parte le polemiche e le critiche degli ultimi tempi. Da Vigorito, insomma, la richiesta a tenere ben presente che la serie B è possibile raggiungerla anche…dalla porta secondaria, basta volerlo, combattere, impegnarsi. E non ha torto!

E dopo il pareggio contro la Juve Stabia (nella prima foto in basso l’undici sceso in campo nell’ultima giornata), l’intera “rosa”, ad esclusione degli infortunati Kanoutè e Djiby, si è portata al Park Hotel Mancini di Roma proprio per trovare la giusta concentrazione e serenità in attesa della gara contro il Como. Ed a quanto sembra nella settimana capitolina le cose sono andate bene e tutti sembrano pronti per la “coda” del torneo.

Per tentare di proseguire il cammino, però, bisognerà superare il Como di Carlo Sabatini, fratello del più famoso Walter attuare Direttore Sportivo della Roma.

E non sarà facile perché il Como nelle ultime giornate ha dimostrato di essere in ottima salute ed in buona condizione fisica, ed è reduce da tre vittorie consecutive. Nella stagione regolare ha conquistato 67 punti, frutto di 20 vittorie, 9 pareggi ed 11 sconfitte, con 48 gol fatti e 33 subiti. Si tratta di una squadra tecnica, costruita bene e rognosa, molto forte sulle fasce e che non lascia nulla al caso. Gli uomini di punta sono il bomber Giuseppe Le Noci, al quale bisognerà fare molta attenzione, Simone Ganz (che ha messo segno 11 reti, regalando nell’ultima giornata i play off alla sua squadra), i centrocampisti Giovanni Fietta, Ivan Castiglia ed Andrea Ardito, l’esterno ex Roma Marco Cassetti ed il difensore Fabio Lebran. A Benevento mancheranno gli infortunati Paolo Marchi e Claudio De Sousa, infortunati. Poi, tra le file dei lariani ci sono gli ex giallorossi Cristiani e Cristofari, mentre nella “rosa” giallorossa in passato Allegretti e Som hanno giocato con il Como.

Indubbiamente i favori del pronostico sono tutti per il Benevento che, però, in passato ha provato tantissimo sulla propria pelle quanto siano “amari” i play off. Non vale niente tener presente che la “strega” è la squadra che ha perso di meno di tutti in Lega Pro, soltanto quattro volte, che ha la difesa migliore di tutti i tre gironi con 19 gol subiti. I giallorossi devono tenere ben presente che il Como è giunto alla finale della Coppa Italia di categoria (dove è stato battuto dal Cosenza) e che i “lariani” hanno la predisposizione a battere le grandi, vincendo contro Novara, Senigallia, Pavia ben due volte, Alessandria (solo il Bassano l’ha battuto due volte) ed attraversa un momento di grande forma.

E’ difficile prevedere come Cinelli e Landaida schiereranno la squadra. Nella settimana di ritiro romano hanno insistito sia con il 3-5-2 che con il 4-5-1 e soltanto all’ultimo verrà deciso il modulo con il quale affrontare il Como. Comunque, l’intera “rosa” è in buona salute ed è solo problema di scelte dal momento che il solo Vitiello è out.

Al “Vigorito” questa volta ci sarà la folla delle grandi occasioni. Il tifo organizzato è in ebollizione e pronto a sostenere Melara e compagni. Insomma, potrebbe essere decisivo.

Nel corso della sua storia il Benevento ha affrontato solo due volte il Como al “Vigorito” ed i match tra lariani e giallorossi sono stati sempre equilibrati. Nella prima occasione (3 aprile 2010) la gara si è chiusa sul risultato di 1-1 con rete di Diego Palermo per il Benevento, mentre nella seconda occasione (4 marzo 2012) vittoria della “strega” per 1-0 grazie alla rete di Pintori.

A dirigere la gara è stato designato il quarto anno Daniele Martinelli di Roma2, un ar4bistro di grande esperienza che ha diretto 43 gare in Lega Pro, con 18 vittorie delle squadre di casa, 13 pareggi e 12 blitz esterni. Sono stati 17 i rigori concessi e 20 le espulsioni comminate. In passato la “giacca nera” romana ha diretto due volte i giallorossi (Barletta - Benevento 1-6 e Foggia - Benevento 2-2) ed ha tre precedenti con il Como (una vittoria, un pareggio ed una sconfitta). Martinelli avrà come collaboratori di linea Francesco Rossini di Padova e Gianluca Sessi di Sassari, poi Colarossi di Roma quarto uomo.

Ecco, di seguito, le altre tre gare play off con i relativi arbitri:

Bassano - Juve Stabia domenica 17 ore 15 diretta su Rai Sport (Serra - Morgani - La Notte-Mainardi)

Ascoli - Reggiana domenica 17 ore 16 (Morreale - Cecconi - Raspollini - -Pagliardini)

Matera - Pavia domenica 17 ore 17 (Rapuano - Muta - Opramolla - Melidoni)

L’intera giornata di domenica, come abbiamo scritto prima, sarà interamente dedicata al Giro d’Italia. Appuntamento in mattinata in città per la partenza, poi nel pomeriggio a San Giorgio del Sannio per l’arrivo di tappa (nella seconda foto in basso la presentazione dell’appuntamento da parte del sindaco Claudio Ricci).

Anche in questo caso momenti tutti da seguire, che certamente contribuiranno a far sì che il Sannio giunga all’attenzione di tutta Italia, con le telecamere Rai che racconteranno il capoluogo e la provincia. Il palinsesto di Rai3 prevede l’inizio per le 10 in città con tante immagini e la presenza di numerosi giornalisti. Poi nel pomeriggio la cronaca dell’arrivo a San Giorgio del Sannio.

GINO PESCITELLI

Altre immagini