In primo piano - Trionfo del Belcanto con Jessica Pratt e l'Orchestra Filarmonica

Trionfo del Belcanto con Jessica Pratt e l'Orchestra Filarmonica In primo piano

Un profluvio di violini ondeggianti, suonati da mani leggere, ha accompagnato la voce vellutata del soprano Jessica Pratt. Il concerto lirico-sinfonico dell'Orchestra Filarmonica di Benevento, diretta dal maestro Franco Ivan Ciampa, si è svolto al Teatro Massimo nell’ambito della Stagione 2015. Dal palcoscenico si è diffusa una melodia raffinata, ricamata da gorgheggi lievi ed acuti, sottolineata da ritmi incalzanti e soavi, che hanno emozionato la folta platea. L’orchestra beneventana, composta da 65 elementi, ha dimostrato talento, compattezza e scioltezza.

Nel momento in cui si chiudono teatri e si taglia sulla cultura - ha sottolineato la presentatrice Melania Petriello - è un atto rivoluzionario aprire nuove orchestre come la Filarmonica. Ci aspettiamo operazioni di mecenatismo culturale che sostengano questo progetto musicale, che ha dato prova di pregevole qualità”.

Lo spettacolo è partito con le sinfonie di Gioacchino Rossini, tratte da “Semiramide” e “Gugliemo Tell” e la voce del soprano si è cimentata col “Bel raggio lusinghier”.

Poi è stata la volta delle musiche di Vincenzo Bellini, estrapolate da “I Puritani”, da “Norma” e da “I Capuleti e i Montecchi”. I momenti più entusiasmanti sono arrivati con l’allegria della sinfonia di Gioacchino Rossini, tratta da “Il Barbiere di Siviglia” e con l’esecuzione di noti passi della “Lucia di Lammermoor” di Gaetano Donizetti. Quando la soprano Jessica Pratt ha cantato “Il dolce suono”,”Ardon gli incensi” e “Spargi d’amaro il pianto”, nell’aria si è sparsa davvero un’armonia “celeste”, nel silenzio della sala assorta, totalmente immersa nell’estasi dolce provocata dalla potenza della musica e dalla leggiadria della voce.

La piacevolezza del concerto è stata sottolineata da frequenti applausi e richieste di bis. La presentatrice Petriello ha evidenziato come la musica lirica sia importante nella frenetica vita contemporanea, perché essa “ci eleva e ci solleva”. Il maestro Ciampa, con barba e codino, ha diretto con padronanza ed eleganza. L’Orchestra Filarmonica di Benevento è attesa domani a Treviso dove si esibirà nel Teatro Comunale “Mario Del Monaco”.

La cantante è nata nel Regno Unito, è cresciuta in Australia, ma si è formata in Italia, ed ora vive a Como con i suoi cagnolini Daisy e Buddy. La sua intensa carriera l’ha portata nei più importanti teatri italiani, da Milano a Parma, da Torino a Firenze; si è perfezionata presso il Teatro dell’Opera di Roma e l’Accademia di Santa Cecilia. La bionda interprete lirica si è fatta apprezzare a Vienna, a Zurigo, a Siviglia. Di lei ha parlato anche il New York Times che l’ha definita “soprano dal timbro splendente”.

ANTONIO ESPOSITO

Altre immagini