Una mimosa è per tutti! Vittorio Zollo e la Banda del Buko' uniti per l'8 marzo nel carcere di Capodimonte In primo piano

Si colora di giallo la casa circondariale di Benevento: il colore della luce del sole, ma anche dell'energia positiva e della creativita' e vivacita', e' stato scelto per fare da sfondo ad una mattinata ricca di divertimento e di buoni propositi.

È grande l’attesa alla vigilia dell’evento che vedrà le donne della casa circondariale di Benevento sfidarsi in una battle di poesie guidate dal poeta sannita Vittorio Zollo, promotore dello Slam-poetry a livello nazionale.

È la prima volta che la poesia slam - letteralmente significa “sbattere una porta” - entra in un carcere in Campania. Infatti, l’importanza e l’originalità dell’evento saranno riconosciute su tutto il territorio nazionale.

L’organizzazione dello spettacolo nasce per restituire speranza e fiducia, attraverso l’arte della poesia e della musica, a chi vive una condizione di restrizione tra le mura del carcere. Il tema della giornata sarà l’esaltazione della figura femminile. Le vere protagoniste saranno le detenute del carcere di Benevento che, tra una poesia e l’altra, si esibiranno anche musicalmente accompagnate dall’orchestra “La Banda del Bukò”.

La giornata, che si terrà domani 8 marzo dalle ore 10.00 alle ore 13.00 presso la Sezione Femminile del Penitenziario di Benevento, promossa e sostenuta dall’intero staff dell’istituto - dalla direttrice Maria Luisa Palma, l’educatrice Milena Marchese e la volontaria Manuela Cardone - mira ad evidenziare l’importanza della funzione rieducativa all’interno del carcere.

Altre immagini