Valorizzazione del tartufo, Mortaruolo: 'Lavorare insieme per un Sistema Sannio' In primo piano

Il vicepresidente della Commissione Agricoltura della Regione, Erasmo Mortaruolo, questa mattina ha partecipato a Benevento al convegno sulla tracciabilita' genetica e qualita' nutraceutica per la valorizzazione del tartufo del Sannio, del Partenio e del Molise. Nel corso del suo intervento il consigliere regionale del Partito Democratico ha sottolineato la necessità di iniziare a parlare in modo positivo delle nostre eccellenze e delle nostre potenzialità, affermando come: “Se non crediamo noi nel nostro Sannio, come potranno farlo gli altri? Credere nel nostro potenziale è il primo passo per realizzare una sinergia che deve puntare a coinvolgere Università, associazioni di categoria, mondo agricolo e produttivo. Insieme apriamo dei processi virtuosi che portino a conoscere fuori dai confini provinciali i nostri prodotti”.

Come sottolineato dal presidente dell'associazione dei tartufai sanniti nel corso del convegno, il tartufo che produciamo nel Sannio, purtroppo non viene ancora consumato, salvo rare eccezioni o eventi particolari, sulle nostre tavole. “Questo ci fa capire - ha commentato il consigliere Mortaruolo - come sia importante costruire anche una formazione enogastronomica di eccellenza nel Sannio”.

Il tema della valorizzazione delle nostre eccellenze agroalimentari - ha poi proseguito - lo abbiamo affrontato già tre mesi fa, durante la convention a Telese Terme. Sappiamo che ci sono idee e progetti che possiamo mettere in piedi già da domani mattina. La nuova programmazione europea stanzia importanti fondi che possiamo usare per la ricerca o per raccontare il nostro territorio in Italia e all'estero. Eppure, ogni volta, sembra sempre mancare quel quid: vale a dire la collaborazione, la sinergia, il superamento delle invidie con i nostri vicini, con chi coltiva o produce il nostro stesso prodotto.

Superiamo, definitivamente, tutto ciò. Più volte mi sono reso disponibile anche a dar vita ad un tavolo permanente per chi ci vuole stare e lavorare per realizzare tutto questo. Il nostro territorio può ripartire solo se da domani mattina osiamo ed iniziamo a crederci un pò di più. Iniziamo a muoverci tutti nella stessa direzione, superando invidie ed inutili individualismi, verso la crescita e lo sviluppo di un Sistema Sannio”.

Altre immagini