Verso le regionali, Viespoli: 'Irrobustire le forze di destra per essere alternativi al governo renziano' In primo piano

'Irrobustire dal punto di vista politico programmatico la proposta di destra in Campania'. E' il principio che anima le forze di destra Mezzogiorno Nazionale, Fratelli d'Italia e Pronti per il Sud, riunite presso l'hotel President di Benevento per il convegno 'Elezioni regionali. La Destra determinante elettoralmente, decisiva politicamente'.

A presiedere i lavori il rappresentante regionale di Fratelli d'Italia, Edmondo Cirielli, il candidato al consiglio regionale Manuel Medici, l'onorevole Mario Landolfi, Fabio Rampelli, capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera dei Deputati, Pasquale Viespoli, presidente di Mezzogiorno Nazionale e Antonio Iannone.

Grandi assenti Luca Ricciardi, Roberto Capezzone e Nazzareno Fiorenza.

'Un progetto ambizioso nato in vista delle prossime elezioni elettorali in campania che ha l'obiettivo di recuperare il decifit tra cittadini e politica, attraverso l'offerta di un programma alternativo al governo renziano e la riorganizzazione dell'area di centro destra'.

E' il monito di Viespoli il cui obiettivo è quello di individuare un persorso di contenuti che sappia intercettare il consenso pubblico, avviare il discorso politico dopo le elezioni regionali e capace di di far uscire dalla marginalità il Mezzogiorno.

Viespoli, inoltre, scioglie i nodi intorno ai dissensi che si agitano all'interno dei partiti e dichiara: 'Si può stare dalla stessa parte senza essere nello stesso partito'.

Sulla stessa lunghezza d'onda Rampelli: 'Bisogna accantonare le incomprensioni e fare un salto in avanti in modo tale da rappresentare un 'alternativa alla sinistra sul piano dei contenuti'.

VALENTINA FINOIA

Altre immagini