Volley. La Coim Accademia si inchina alla capolista Isernia In primo piano

Perde ancora la Coim Accademia che nella ventiduesima giornata del campionato nazionale di serie B2 femminile cede 3-0 in casa contro l'Europea 92 Isernia.

Le giallorosse, alla terza sconfitta consecutiva, non possono nulla contro lo strapotere dell'Europea 92 Isernia che si conferma capolista incontrastata del girone e, a questo punto della stagione, grande favorita alla vittoria finale.

I parziali 19-25, 20-25 e 18-25 sono lo specchio di una partita in cui la squadra molisana ha avuto sempre il controllo del gioco senza particolari patemi contro un avversario che, invece, sembra aver perso quello smalto avuto per due terzi di torneo e che aveva portato le giallorosse ad un passo di play off fino a qualche giornata fa.

Nonostante le assenze come parziale scusante e contro un avversario di grandissimo valore, la Coim è apparsa tuttavia sottotono e rinunciataria manifestando tutte le difficoltà di questo periodo e rimandando ancora l’appuntamento con la vittoria che, sosta di Pasqua inclusa, manca ormai da quattro settimane.

Continua il momento nero per la Coim. Nemmeno il tempo di gioire per i recuperi di tutte le vecchie infortunate che le giallorosse hanno perso all’ultimo momento Dell’Ermo, che non è nemmeno in panchina, e Delli Quadri per problemi intestinali. In campo dall’inizio Russo e De Cristofaro. Formazione tipo per il sestetto molisano guidato da Francesco Montemurro.

Ha iniziato forte proprio la squadra biancorosa, la Coim non è riuscita a superare il muro avversario che ha lavorato bene consentendo alle molisane di contrattaccare con grande continuità. Giunti al risultato di 10-3 per l'Isernia quando il tecnico di casa Ruscello ha provato ad interrompere lo strapotere di Monitillo e compagne ricorrendo al suo primo time out, ma senza gli esiti sperati.

Le ospiti hanno controllato agevolmente le ostilità impedendo alla Coim di trovare sbocchi in attacco (16-8). Due punti consecutivi di Letizia Russo ed un break di 6-1 hanno avvicinato le giallorosse all’Isernia sul 14-17, ma l'Isernia ha archiviato prontamente il piccolo passaggio a vuoto ed è tornata ben presto a dettare legge con Taddei e la solita Monitillo.

Il 7-0 shock delle ospiti ha portato l'Isernia sul 24-14, la Coim ha avuto la forza solo di rendere meno amaro il passivo con un bel finale ed è riuscita ad annullare ben 5 palle set, ma alla fine ha ceduto 25-19 dopo un primo tempo vincente di Taddei.

La buona vena delle giallorosse, tuttavia, si è smarrita al cambio di campo, l'Isernia ha volato subito 8-2 trascinata da una straripante Morone indirizzando anche questo secondo parziale in proprio favore.

La Coim ha subito passivamente l’iniziativa avversaria dando l’impressione di non riuscire ad impensierire seriamente le avversarie che invece hanno giocato sempre in scioltezza. Pian piano però l’inerzia del set è cambiata, le giallorosse hanno stretto le fila in difesa, trovando con Morgia qualche buono spunto e grazie anche ad una battuta molto più incisiva hanno indotto a qualche errore l’Isernia.

Le molisane però si sono risvegliate e con un parziale di 5-1 hanno rimesso un buon margine tra sé e le avversarie, la Coim si è sgonfiata dopo il sussulto ed è tornata di nuovo a subire cedendo 25-20.

Una sorprendente Letizia Russo, la più giovane in campo, ha provato a suonare la carica nelle fila giallorosse ad inizio del terzo set. I suoi servizi hanno mandato in tilt la ricezione molisana e la Coim si è portata avanti 4-0.

Ma la fiammata iniziale della squadra beneventana non ha acceso la luce nella metà campo giallorossa, troppo molle ed impreciso il sestetto del tecnico Ruscello che ha consentito all’Isernia di piazzare un bruciante parziale di 8-0 e condurre con buon margine già al primo time out tecnico.

Il vantaggio è aumentato ancora, c’è stato tempo solo per una girandola di sostituzioni nelle fila giallorosse con gli ingressi di Pisano, Varricchio e Napolitano in luogo di Morgia, Mezzapesa e Ferrone e di Salpietro in quelle biancorosa prima del 25-18 finale che ha consegnato set e partita all’Isernia.

Le giallorosse scivolano, dunque, in classifica e tornano a guardarsi nuovamente le spalle, anche se gli otto punti di vantaggio a quattro giornate dalla fine sul redivivo Montescaglioso rappresentano al momento un margine sostanzioso, ma non ancora rassicurante sulla zona salvezza.

Sabato prossimo derby cittadino contro la Volare Benevento per un appuntamento che vedrà finalmente Benevento di nuovo protagonista in ambito pallavolistico nazionale.

IL TABELLINO DELLA GARA

Accademia Volley: Mezzapesa 2, Ferrone 5, Principe (K) 6, Russo 8, De Cristofaro 8, Morgia 5, Favino (L), Delli Quadri, Napolitano, Varricchio, Pisano 2, Cona (L), Pedicini ne. All. V. Ruscello, Vice All. A. Poccetti.

Europea 92 Isernia: Di Pasquale ne, Salpietro, Tomassetti ne, Muzzo 14, Monitillo 18, Taddei 9, Bernava ne, Giroldi 1, Fucci 8, Vitullo (L) ne, Boffa (L), Morone 15. All. F. Montemurro.

Altre immagini