Volley serie B2: la iReplace Accademia vince ancora in Sicilia In primo piano

Porta bene la Sicilia alla iReplace Accademia che nella settima giornata del campionato di B2 nazionale batte sul campo di Palermo la Volley Termini Imerese con il punteggio di 3-1 (26-24, 15-25, 25-19, 25-22).

Dopo quelli di Modica, altri tre punti pesantissimi per le giallorosse, arrivati al termine di una gara avvincente e lunghissima: due ore e dieci minuti, nonostante soli quattro set disputati, la dicono lunga sulla battaglia in campo tra le due formazioni. L’Accademia ha avuto il merito di portare in suo favore il primo set nonostante ben dodici errori punto e di riuscire poi nel terzo parziale a riprendere la partita in mano proprio nel momento clou.

Superlativa la prova di Erika Dell’Ermo, 23 punti per la centrale beneventana, e decisivi per il risultato finale anche i 15 punti di capitan Piccione, di cui ben otto nel primo set, ed i 14 di Modestino che ha messo il sigillo sulla vittoria con gli ultimi due acuti. Tre punti che pesano davvero come un macigno per la iReplace che riscatta come meglio non avrebbe potuto lo stop di sette giorni fa contro il Real Volley Napoli e si rilancia nelle zone alte della classifica.

Per la Ultragel Palermo (un punto in più ed una gara in meno rispetto alle giallorosse prima di questa sera) una sconfitta forse inattesa, figlia di una gara altalenante e soprattutto carente sotto l’aspetto emotivo nei momenti chiave della partita.

La cronaca

Una lanciatissima Volley Termini Imerese, priva della schiacciatrice Russo, deve fare i conti con la voglia di riscatto della iReplace Accademia, sconfitta sette giorni fa nel derby interno contro Napoli.

L’avvio di gara sembra tutto di marca giallorossa, proprio come accaduto nell’ultima trasferta di Modica, ma i molti errori della iReplace consentono alle padrone di casa di contenere il distacco (5-8). Un buon turno al servizio di Modestino (due ace per lei) porta l’Accademia avanti 10-5 ma un break choccante di 10-2 della Ultragel mette il parziale nella direzione opposta.

Le giallorosse riescono a limitare i danni grazie ad una eccellente fase difensiva, su tutte il libero Pisano che appare davvero in grande spolvero, e tornano avanti sul 20-19. La iReplace annulla una palla set sul 23-24 al termine di una azione infinita con Piccione, ed è lo stesso capitano beneventano, all’ottavo punto nel set, a chiudere il parziale sul 26-24, una mezza impresa visti i ben 12 errori commessi dal sestetto giallorosso.

La beffa subita sveglia in qualche modo la Ultragel che torna in campo molto più determinata e si porta subito sull’8-2. E’ il servizio di Greco a fare la differenza per le padrone di casa, in tilt la ricezione della iReplace e divario che aumenta. Palermo sul 12-2 ha già in mano il set, anche perché l’Accademia appare inspiegabilmente scomparsa dal campo. Girandole di sostituzioni in entrambe le metà campo e Palermo pareggia facilmente i conti, 25-15 il punteggio di un set a senso unico.

Decisamente più equilibrato l’avvio di terzo set, la iReplace dopo lo schiaffo ricevuto appare di nuovo tonica ed in partita nonostante la Ultragel continui a giocare su buoni livelli. Il punteggio non si schioda dalla parità fin quando due errori consecutivi in attacco delle padrone di casa mandano la iReplace sul 18-15.

E’ il momento più delicato della partita, l’Accademia fiuta odore di sorpasso e approfitta di un black out incredibile della Ultragel per portarsi 23-17 grazie ad un sontuoso sprazzo di set di Dell’Ermo, otto i palloni messi a terra dalla centrale beneventana in questo parziale. Per la iReplace diventa così un gioco da ragazzi, poi, chiudere il set sfruttando ancora un errore dell’attacco siciliano (25-19).

Mister Ruscello ripropone nel sestetto di partenza Martina Pisano e Irene D’ambrosio dopo la buona frazione giocata, la Ultragel invece si conferma in grande difficoltà e va spesso ad infrangersi contro il muro giallorosso che ancora con dell’Ermo (scatenata, saranno 23 alla fine i suoi punti) appare insuperabile. 13-7 iReplace e Ultragel che prova ad affidarsi a qualche cambio per invertire la rotta: dentro Bruno e Lanzalaco per Crescente e De Kunovich.

Occorrono però quattro errori consecutivi delle giallorosse per permettere alle padrone di casa di ritornare in partita, break di 9-1 ed inerzia del set completamente ribaltata (16-14 Palermo). Ritornano in campo De Cristofaro e Fusco nell’Accademia ma adesso la Ultragel, dopo essere stata sull’orlo del baratro, ci crede e vuole il tie break. Così sembra sul 20-18, ma il cuore dell’Accademia non finisce mai. Tre punti di Dell’Ermo riportano avanti le giallorosse sul 23-22, ci pensa poi l’altra centrale Modestino (ottima anche la sua partita) a firmare la vittoria con due muri vincenti.

Prossimo turno

Nuovo avversario siciliano per la iReplace Accademia anche sabato prossimo. Nel turno casalingo previsto per l’ottava giornata di campionato, l’Accademia riceverà alle ore 17.30 al Mario Parente la forte formazione della Planet Pedara (CT), squadra accreditata al salto di categoria dove spicca la presenza di Graziella Lo Re, vera punta di diamante della formazione siciliana e che torna a Benevento dopo le partecipazioni di qualche anno al campionato italiano di Beach Volley di cui è vice campionessa in carica.

Tabellino

▪ Ultragel Termini Imerese: Berlinghieri ne, Campagna 10, Caruso, Crescente 9, Balsamo 13, Moltrasio 3, Bruno, Ippoliti, Vaccaro (L), De Kunovich 15, Greco (K) 9, Lanzalaco. All. T. Pirrotta.

▪ iReplace Accademia Volley: Piccione (K) 15, Modestino 14, Grillo ne, Fusco 6, De Cristofaro 1, Cona ne, De Rosa 3, Dell’Ermo 23, Pisano Mi. (L), Pisano Ma. 3, D’Ambrosio 2. All. V. Ruscello, Vice All. T. Mezzapesa.

Arbitri: Costanzo - Di Paola.

Altre immagini