Politica - 8 marzo Giornata Internazionale della Donna... c'è ancora molto da fare

8 marzo Giornata Internazionale della Donna... c'è ancora molto da fare Politica

L'8 marzo - Giornata Internazionale della Donna - e' un appuntamento che pur travolto da slanci consumistici e manifestazioni festaiole, non deve passare inosservato dal punto di vista del suo vero significato. Molte problematiche legate alla condizione femminile non hanno ancora trovato soluzioni definitive. Se discreti traguardi sono stati raggiunti nel campo lavorativo, molto invece c'è da fare per il fenomeno sgradevole e purtroppo frequente della violenza sulle donne che si consuma anche e soprattutto tra le mura domestiche. Non occorre qui ricordare i ripugnanti fatti di cronaca nera che vedono le donne come vittime per mano del loro stesso congiunto. Molte forme di sfruttamento e di discriminazione della donna ne mortificano il ruolo. Tante sono per fortuna le associazioni che lottano per il rispetto e la valorizzazione del ruolo centrale della donna nella società.

Come già fatto negli anni passati da queste colonne auguriamo a tutte le donne il pieno riconoscimento dei loro diritti, della loro parità e della della loro centralità nella famiglia e nella società.

Buona festa e buon divertimento sia pure davanti a una pietanza creata per l'occasione. La fantasia ne ha inventate di originali quali tagliatelle mimosa, pizzata al femminile e a completamento streap man. Va bene anche così, ma senza esagerare!

La ricorrenza va comunque ricondotta al suo significato originario, e non è vano rievocarne l'origine, la storia, i sacrifici, le lotte. E' grazie a tutto questo che oggi la donna può consentirsi libertà e autonomia impensabili fino alla seconda metà del secolo scorso, ma occorre vigilanza e controllo perchè tutto questo non venga vanificato e non rimanga solo una facciata priva di sostanza.

ORNELLA CAPPELLA

ornellacappella@yahoo.it

Altre immagini