Politica - A Montesarchio conferma per Damiano ma affiorano già i problemi

A Montesarchio conferma per Damiano ma affiorano già i problemi Politica

Archiviata la campagna elettorale ora inizia la fase di composizione della giunta. Il nuovo consiglio comunale è composto dal sindaco Francesco Damiano, confermato per la seconda volta alla guida di palazzo San Francesco con la lista “Scegliamo Montesarchio. I consiglieri eletti sono, in ordine di voti ottenuti, Annalisa Clemente, Antonio De Mizio, Morena Cecere, Ilaria Caturano, Catello Di Somma, Nicola Striani, Giovanni Campobasso, Cesare Striani, Angela Papa, Gaetano Mauriello e Nicola Riccio.

Morena Cecere, Ilaria Caturano, Cesare Striani e Gaetano Mauriello sono i nuovi consiglieri eletti nella squadra di Damiano, mentre ne resta fuori per pochi voti Giuseppe Izzo che in questi anni è stato assessore all’Urbanistica ed al bilancio.

La lista del Movimento 5 Stelle, seconda in ordine di voti, consente l’ingresso in consiglio comunale, fra i banchi dell’opposizione, al candidato sindaco Orazio Gerardo insieme a Giuseppina De Mizio e Mario Damiano. Infine  Marcella Sorrentino che ha guidato la lista “Montesarchio è” ritorna in consiglio comunale, fra i consiglieri di opposizione, insieme a Maria Rosa Sandomenico.

Per quanto riguarda la giunta comunale, Franco Damiano ha sicuramente già pronta la squadra degli assessori e le deleghe da assegnare, anche se forse deve definire ancora qualche fibrillazione interna. Secondo alcuni rumors, entrano in esecutivo Annalisa Clemente con la delega alle attività produttive, innovazione tecnologica e politiche energetiche, Antonio De Mizio alle politiche sociali, Nicola Striani ai lavori pubblici e sembra anche il ruolo di vice sindaco, mentre Catello Di Somma potrebbe essere il presidente del consiglio e Morena Cecere avere le deleghe al territorio, edilizia scolastica e turismo.

Resta fuori, invece, Giuseppe Izzo che per soli cinque voti non è entrato nella rosa degli eletti. Ricordiamo che Izzo, nel 2013, su richiesta di Damiano si dimise da consigliere comunale per fare entrare in consiglio comunale Lello Di Somma, che si era collocato fuori dalla rosa degli eletti, e che ha avuto per 5 anni il ruolo di vice sindaco, mentre Bepy Izzo è stato in consiglio in qualità di assessore esterno con delega all’urbanistica e bilancio. Ora dovrebbe avvenire il contrario, con dimissioni di Di Somma e delega come assessore esterno per consentire in tal modo l’ingresso a Giuseppe Izzo, ma a quanto sembra, anche da dichiarazioni espresse sulla stampa, non è intenzione di Di Somma di ricambiare la cortesia che ha avuto dall’avv. Izzo cinque anni fa.   

Da parte dei pentastellati, il consigliere Orazio Gerardo ha già preannunciato una seria opposizione, e nello stesso tempo cerca di spegnere la polemica sollevata dal sindaco Damiano in seguito ad alcune affermazioni effettuate sui social da una candidata dei 5Stelle, ritenute offensive per gli elettori. Orazio Gerardo ha invitato il sindaco ad abbassare i toni “pensando ai tanti problemi irrisolti ed alle risposte da dare ai cittadini”.

LUCIA DE NISI