Laurea a Gigi D'Alessio, Principe: ''Mastella pensi a governare la città anzichè elargire importanti titoli'' Politica

L’annuncio del conferimento della laurea honoris causa a Gigi D’Alessio - fatto dal sindaco di Benevento, Clemente Mastella, a chiusura del festival “Città Spettacolo” - ha scatenato il commento sarcastico di Vittoria Principe, referente di #AvantiDonne ed esponente cittadina del Partito Democratico.

Ecco, di seguito, quanto scrive.

“Benevento nelle credenze popolari è stata da sempre denominata città delle streghe per via del mito della Janara. La leggenda delle streghe tra mito e storia si è sempre più rafforzata nel tempo, ponendo la nostra città alla ribalta anche oltre confini. Non solo la Janara a rendere conosciuta Benevento, ma il suo patrimonio storico artistico, da qui UNESCO, ha fortemente contribuito alla crescita e alla conoscenza dell’intero Sannio.

Oggi, forse stanchi delle tradizioni, della storia e cultura, il sindaco protempore Clemente Mastella, originario di Ceppaloni e, solo da qualche mese residente in città, si sta ponendo alla ribalta, non per risultati amministrativi, ma  elargendo a destra e manca “Lauree Honoris Causa” a tutti quelli che si soffermano in città. E così il 27 maggio 2017 è stato il momento della famiglia Della Valle con Diego cui fu conferito il prestigioso titolo. A distanza di un anno si è passati a Gigi D’Alessio che, a chiusura della manifestazione di Città Spettacolo, si è visto proporre per il conferimento direttamente dal sindaco protempore anch’egli la “Laurea Honoris Causa”. Inoltre si vocifera che il Mastella sia in procinto di proporla anche per Renzo Arbore noto musicista neo melodico napoletano.

E pensare che i giovani, e non solo, studiano una vita per raggiungere questi titoli e qui da noi si regalano in pochi attimi. In una città priva di ogni cosa sembra che lo sport preferito da questa amministrazione è la consegna delle Lauree. Una sostituzione di fatto alle Università, al Conservatorio. Un sindaco che anziché regalare souvenirs della città, regala titoli di studio. Pensasse a governare la città anziché elargire importanti titoli. Uno slogan potrebbe accompagnare il sindaco “NO LAUREA???? NON CEPU PROBLEMA, CE PENSA MASTELLA”.