Politica - Ospedali riuniti: Mastella ribadisce alla Regione la nullità dell'Atto Aziendale

Ospedali riuniti: Mastella ribadisce alla Regione la nullità dell'Atto Aziendale Politica

“È davvero singolare e stupefacente che nel dibattito sull’Atto Aziendale dell’ospedale di Benevento intervengano il direttore regionale della Sanità e il direttore dell’AO Rummo, affermando che la conferma del DEA di II livello “potrebbe essere vanificata dalle polemiche politiche”. Ma se il sindaco e l’Assemblea non hanno valore giuridico, che senso ha fare affermazioni senza capo né coda istituzionale?”. Così in una nota il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, risponde alla nota sugli Ospedali Riuniti.

“I direttori facciano i direttori - attacca la fascia tricolore -. Insomma, sarebbe colpa nostra se mancano cinque primari, se mancano gli anestesisti, se si fanno pochi interventi chirurgici e se il pronto soccorso somiglia ad una casbah sanitaria? Incredibile. Se, invece, facendo il nostro dovere, respingiamo l’Atto Aziendale, che la stragrande maggioranza della classe politica di Benevento ritiene inadeguato, la parte finale della nota appare una minaccia, se non un ricatto, che respingo con forza. Se qualcuno pensa di farlo ha sbagliato tono, stile e persona. Io difendo la mia gente, cui è giusto assicurare una qualità del servizio ospedaliero, che a Benevento oggi non appare adeguato dal piano proposto.

Per me, l’Atto Aziendale - conclude Mastella - è nullo perché non sottoposto preventivamente alla mia attenzione, per quanto dispone la legge, e perché, nel merito, avvalendomi delle mie prerogative, l’ho respinto”.