Sabrina Ricciardi: ''Puntiamo sulla Smart Nation per creare nuove opportunità di lavoro'' Politica

Candidata del M5S nel Collegio plurinominale Senato Campania 1 Bn-Av-Ce.

Avvocato, specializzata in diritto di famiglia, figlia di Antonio Ricciardi, avvocato e Wanda Silvano, prof. ssa di francese.

Madre di due figli e compagna di Attilio Matarazzo, responsabile Sud Italia NGM (società che si occupa di marketing sportivo). È risultata rima dei non eletti alle comunali del 2016 per Benevento con il M5S.

Lei da tempo è impegnata nel M5S quindi la sua candidatura era largamente prevista però le è stato assegnato un terzo posto che rende quasi impossibile una sua eventuale elezione. È una candidatura di servizio, è così?

assolutamente no! Ho partecipato alla votazione on-line che mi ha visto come la seconda donna più votata alle spalle della senatrice uscente Vilma Moronese nel collegio Benevento - Caserta - Avellino!

Sono soddisfatta della fiducia riposta in me da parte degli attivisti e simpatizzanti  ricordando a tutti che, nella vera e autentica politica, non bisogna pensare ai propri obiettivi personali ma a quelli della collettività.

La nostra Provincia è la più debole della Campania con tanti giovani con la valigia pronta per andare altrove in cerca di lavoro.

In che misura, a suo parere, una eventuale affermazione del M5S potrà aiutare il Sannio?

il M5S rappresenta un'apertura e un cambiamento, perchè è un Movimento giovane che guarda ai giovani. Infatti i sondaggi ci danno come il partito preferito dai under 30. 

Il nostro obiettivo - soprattutto nel Sannio - è di puntare su di loro grazie a tutte le manovre previste nel nostro programma e pensate per loro, come:

la SMART NATION che prevede investimenti ad alto moltiplicatore occupazionale per creare nuove opportunità di lavoro e nuove professioni; investimenti in nuova tecnologia, internet delle cose, auto elettriche, digitalizzazione PA; 

MENO TASSE, PIU' QUALITA' DELLA VITA: riduzione delle aliquote Irpef; meno tasse per redditi fino a 10mila euro; manovra choc per le piccole e medie imprese; riduzione del cuneo fiscale e riduzione drastica dell'Irap; abolizione (reale) degli studi di settore, dello spesometro e di Equitalia, nonchè dello split payment (scissione dei pagamenti con il quale la PA versa l'IVA direttamente all'Erario e non al fornitore);

ma soprattutto, sostenere i giovani con 17 MLD per AIUTARE LE FAMIGLIE CON FIGLI: applicazione del modello francese, rimborsi per asilo nido, pannolini, baby sitter; introduzione IVA agevolata per prodotti neonatali, per l'infanzia e per la terza età; innalzamento dell'importo detraibile per assunzione di colf e badanti.

Infine, ma solo per non dilungarmi (anche se lo farei volentieri!), creazione di una banca pubblica per gli investimenti della piccola e media impresa, agricoltori e famiglie; un ITALIA rinnovabile al 100% con 200.000 posti di lavoro da economia del riciclo rifiuti e l'uscita dal petrolio entro il 2050 e (FONDAMENTALE) manutenzione del territorio, contrasto al dissesto idrogeologico, adeguamento sismico, banda larga, mobilità elettrica!...ho dimenticato qualcosa? Si, SUPERAMENTO della c.d. BUONA SCUOLA.

Come giudica il mancato rinnovo della classe dirigente locale che anche in queste elezioni sembra non proporre nomi nuovi?

E' lo specchio dell'Italia più retrogada, di quell'Italia che ha paura del nuovo e che pensa a “conservare” più che a “innovare”...senza considerare che se innova, se si apre al nuovo, al diverso, accresce anche se stessa. Certo bisogna saper distinguere, ma questa è la vera capacità di chi ha sa governare.

 Il ricambio è funzionale al progresso, ecco perchè noi parliamo di due mandati eppoi si torna a casa!

Quale è la proposta politica del M5S per lo sviluppo del Sannio che tutti dicono avere delle grandi potenzialità ma poi resta fermo se addirittura non arretra?

Abbiamo un programma pieno di ciò che può essere applicato anche nel Sannio (ho accennato qualcosa prima!), ma per far fiorire le sue potenzialità è necessario che ci si possa arrivare... nel Sannio! In primis: le vie di comunicazione per far sviluppare il territorio e applicare quelle misure che fermeranno l'esodo dei giovani. Dateci la possibilità di cominciare!

All'indomani di queste elezioni, a suo parere il M5S deve procedere o no a delle alleanze per formare il Governo?

Sarà importante il risultato elettorale... il nostro obiettivo è il 40%, qualora non dovesse succedere applicheremo la Costituzione che prevede che il Presidente della Repubblica dia mandato al Capo Politico e costui sulla base del programma già presentato lo sottoporrà agli altri partiti per la fiducia!

Per chiarezza, il nostro programma è stato scritto con i cittadini e per i cittadini, vedremo se anche loro hanno a cuore il benessere del Paese!

UBALDO ARGENIO