Politica - Scarinzi: ''Ecco perchè gli elettori hanno nuovamente riposto fiducia nella lista Più Vitulano''

Scarinzi: ''Ecco perchè gli elettori hanno nuovamente riposto fiducia nella lista Più Vitulano'' Politica

La campagna elettorale nel comune di Vitulano è stata arroventata dalle contrapposizioni verbali, pronunciate nei comizi in Piazza Trinìtà e colpite dai martelli sull’incudine delle acredini personali. Al termine della singolar tenzone il 10 giugno gli elettori hanno riconfermato Raffale Scarinzi alla carica di sindaco con 1.111 voti, pari a 51,99%, il competitore Rivellini Pietro si è attestato al 48,01% con 1.026 preferenze. Il neo eletto primo cittadino Scarinzi ha indicato le azioni amministrative dei primi cento giorni e gli eventi per il rilancio del turismo sul territorio, rispondendo ai lettori di Realtà Sannita. 

Sindaco perchè gli elettori hanno nuovamente riposto la fiducia nella lista “Più Vitulano”?

Sarà stato per il lavoro svolto; per le promesse mantenute; per come abbiamo conservato la calma e lavorato fino all’ultimo giorno nonostante i preavvisi di sfratto, le minacce e i ricorsi da parte di avversari agguerritissimi che, sulla carta, erano molto più forti di noi.

Cosa include l’azione amministrativa per i famigerati cento giorni?

La riorganizzazione della macchina amministrativa. L’apparato burocratico del comune deve essere in grado di muoversi da solo, a prescindere dal pungolo costante degli amministratori e senza il loro impegno diretto in ruoli di responsabilità gestionale. Deve partire la nuova gestione dei rifiuti, Proteggi Camposauro, c’è il rinnovo dei vertici delle associazioni ecc.

Quali sono i driver di sviluppo per rilanciare il turismo e il territorio?

La ripresentazione del Simposio Internazionale dei marmi policromi, il miglioramento dell’offerta turistica di Camposauro e del centro storico; la messa in rete di tutte le bellezze artistiche, architettoniche ed ambientali.

Per il prossimo mandato amministrativo quali sono gli obiettivi preminenti a lungo termine da perseguire?

Il completamento di quanto avviato e la creazione di nuove opportunità di lavoro per i giovani.

Con quali criteri ha scelto gli assessori della giunta ed assegnato le deleghe ai consiglieri eletti?

Con il buon senso di tutti.

NICOLA MASTROCINQUE

nmastro5@gmail.com