Zingaretti si prende il PD ma il Sannio è con Martina Politica

Come nelle generali previsioni il Partito Democratico nelle primarie di domenica 3 marzo ha scelto Zingaretti come segretario nazionale per cercare di voltare pagina dopo le ultime sconfitte, ma il Sannio ha votato in controtendenza.

Infatti se in città il neo segretario è stato il più premiato, grazie soprattutto al sostegno di Raffaele Del Vecchio, lo stesso non si può dire se diamo uno sguardo all’intera provincia dove l’ha spuntata Martina che aveva come leader in terra sannita Umberto Del Basso De Caro.

E lo stesso risultato si è avuto anche per quanto riguarda la segreteria regionale, dove Leo Annunziata, sindaco di Poggiomarino, sostenuto soprattutto da De Luca. Niente da fare, quindi, per Umberto Del Basso De Caro, che pur faceva parte del “terzetto” che si era candidato a guidare la segreteria regionale insieme a Leo Annunziata ed Armida Filippelli. Quindi sarà Annunziata a guidare il partito a livello regionale, che succede alla Tartaglione, che lascia la segreteria regionale dopo un periodo abbastanza buio. C’è, però, da dire che a livello nazionale il neo segretario regionale si troverà all’opposizione dopo il successo di Zingaretti.

Dobbiamo registrare infine che anche nel Sannio le primarie del Pd sono state un vero successo per quanto riguarda l’affluenza alle urne, con grande soddisfazione del segretario provinciale Valentino. In città i votanti sono stati 2.834, quasi 600 in più rispetto alle primarie del 2017, mentre nell’intero Sannio sono stati superati i 17.000 votanti più di 1.000 rispetto nelle ultime primarie. In questo caso un dato in tendenza a quello nazionale, dove si sono registrati 1,8 milioni di votanti, con lunghissime file ai seggi, forse al di là di ogni più rosea aspettativa.

Comunque se diamo uno sguardo complessivo al voto c’è da dire che il partito rimane diviso ancora in due tronconi. Da una parte quello legato ad Umberto Del Basso De Caro, dall’altro quello del rinnovamento che punta soprattutto sulle giovani leve, come Raffaele Del Vecchio e tanti altri. Il trend lascia intendere una vittoria in percentuale di Martina (Umberto Del Basso De Caro) in provincia, ma la vittoria dei “zingarettiani” nel capoluogo ed anche a livello nazionale. L’area vicina a Giachetti ha avuto pochi consensi sia in città che in provincia.

A questo punto resta soltanto da vedere quanti sanniti saranno presenti nella segreteria nazionale (Raffaele Del Vecchio era nella lista di Zingaretti, Carmine Valentino, Antonella Pepe, Pietro Iadanza e Giovanna Petrillo in quella di Martina), e quanti in quella regionale (tantissimi i candidati in lista nelle tre che sono state presentate.

PRIMARIE PD: DATI DEFINITIVI

SEGRETARIO NAZIONALE

Intera provincia

Votanti: 17.650

Zingaretti: 5.983 (34,76%)

Martina: 9.957 (57,85%)

Giachetti: 1.271 (7,38%)

Schede bianche: 304

Nulle: 135

Benevento città

Zingaretti: 1.320

Martina: 1.207

Giachetti: 170

SEGRETERIA REGIONALE

Votanti: 17.636

Intera provincia

Del Basso De Caro: 11.319 (65,92%)

Annunziata: 2.530 (2.530 (14,78%)

Filippelli: 3.314 (19,30%)

Schede bianche: 282

Nulle: 183

Benevento città

Del Basso De Caro: 1.417

Annunziata: 403

Filippelli: 876

GINO PESCITELLI