Società - Due nuovi progetti per il Rotary Club di Benevento

Due nuovi progetti per il Rotary Club di Benevento Società

Il Rotary Club - attivo nella nostra città dal 1961 e da sempre distintosi per un ottimo servizio al cittadino e per aver creato opere di beneficio pubblico - presenta due nuovi progetti, che saranno a breve eseguiti nell’area urbana di Benevento: “Un Rotariano, Un Albero” ed “Agire per la Salute”.

Con il primo, il Rotary Club di Benevento si propone di valorizzare un’area pubblica di recente sviluppo urbanistico e demografico (il quartiere Capodimonte) e di sensibilizzare le giovani generazioni al civic work, alla comprensione dell’importanza della natura, dell’ambiente nonché al loro rispetto per il nostro presente e futuro. Il club, grazie alla collaborazione del Corpo Forestale di Stato, della Comunità Montana del Taburno-Camposauro, del WWF e della LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) pianterà 52 tra alberi ed arbusti agronomicamente adeguati all’area di interesse.

La scelta del numero delle piante si riconduce al numero di soci rotariani attivi nel club della nostra città. Questo apporterà una buona dose di educazione civica, sperando nel contributo di cittadini, parrocchia, comitato di quartiere e scuole per la futura manutenzione del parco. Il verde assume infatti non soltanto un ruolo decorativo, ma anche ecologico e sociale, senza dimenticare che la presenza di alberi favorisce un assorbimento degli inquinanti atmosferici, una riduzione dei livelli di rumore ed una stabilizzazione globale del suolo.

Il giorno previsto per la piantumazione è il 10 marzo p.v., giornata storica per la creazione del parco dedicato a Paul Harris. Il club monitorerà nel tempo la buona prosecuzione dell’intervento, facendosi pertanto anch’esso responsabile della manutenzione delle specie arboree.

Il secondo progetto, “Agire per la Salute”, è invece rivolto all’organizzazione di incontri formativi rivolti a genitori ed alunni dell'Istituto Comprensivo San Filippo Neri. Questa iniziativa si propone intervenire a favore delle fasce più a rischio della popolazione scolastica, spesso vittime di contagi indiscriminati di disagi, come la pediculosi, oppure di problemi odontoiatrici, come la carie dentaria. Tali patologie ancora oggi si diffondono per scarsa conoscenza degli strumenti di prevenzione e cura. Inoltre il Rotary intende trattare il tema della corretta nutrizione ed il correlato rischio di obesità che le indagini ISTAT vedono particolarmente diffusa proprio nella regione Campania.

Si porrà poi l’accento su come evitare problemi legati ad una insufficiente e talvolta errata pulizia del cavo uditivo (eccessivo utilizzo di cotton fioc, ecc.) e su quali sono i consigli per evitare il diffuso abuso di alcuni tipi di farmaci, come antibiotici e cortisonici. Il club beneventano mira in alcune ore di formazione e qualche altra ora dedicata durante l'anno per il mantenimento delle buone abitudini. Come per il passato, il Rotary metterà a disposizione dei professionisti capaci di rendere comprensibili i suddetti temi, con l'obiettivo di sensibilizzare giovani e meno giovani alla prevenzione.

Saranno organizzate lezioni interattive, differenziate per fasce di età, e verranno adoperati video ed immagini tramite supporto multimediale. Si prevedono circa 8 lezioni da un’ora, per incontrare circa 700 studenti per quest’anno scolastico, tra metà febbraio e fine maggio prossimo.

RAFFAELE PILLA