Dure critiche di Pietro Grasso al centrosinistra Società

Continuano ad essere saccenti; malgrado tutto, ma proprio malgrado tutto, continuano a darci lezioni di comportamento anche quando sarebbe più opportuno tacere - dichiara Pietro Grasso, candidato per la lista Izzo Presidente nel Collegio n°4.

Il centrodestra sta illustrando al popolo sannita, numerosissimo in ogni sua manifestazione (anche nel grande Teatro Massimo dove non si è registrata, invece, altrettanta affluenza per i nostri avversari politici) il programma di mandato che si concretizzerà una volta alla guida della Provincia sannita.

Il centrosinistra dovrebbe, invece, - conclude Grasso - prima di parlare di fantastiche ipotesi di lavoro che riguardano il futuro, avere il garbo istituzionale di dare conto di ciò che ha fatto con la sua famosa filiera istituzionale e dunque con Prodi al governo del Paese (cacciato anzitempo dopo i tanti guai provocati); Bassolino al governo della Regione Campania (che ci lascia in eredità la vergogna dei rifiuti e la messa in ginocchio di produzioni d'eccellenza quali la mozzarella di bufala campana); Nardone al governo della Provincia sannita (che si è preoccupato dei satelliti e dei viaggi al Columbus day prima ancora che delle strade sannite; delle scuole; dell'ambiente); Pepe al governo del Comune di Benevento (dove non si riesce ancora a capire in questi due anni cosa ha fatto per la città).

Dia conto prima di questo, il centrosinistra, e poi si confronti con noi sul futuro della nostra terra.