Quante porte chiuse ma ricomincero' Società

Dopo gli anni scintillanti dell’improvvisa notorietà televisiva e delle frenetiche tournee all'estero, la cantante beneventana Guliana Danzè ora svolge un altro lavoro: serve ai tavoli di un bar del corso. Qui la incontriamo per comprendere meglio la sua storia. “Ho deciso di prendermi una pausa di riflessione - spiega Giuliana - sono stata io a fermarmi, perché non me la sentivo di continuare in un mondo difficile da affrontare e da sopportare. Forse mi sono lasciata spaventare dalle troppe porte chiuse in faccia”.

Con una voce dolce e intensa conquistò sei anni fa il pubblico dello show televisivo “Ti lascio una canzone”, presentato da Antonella Clerici. Nel 2009 ritornò alla grande nello stesso programma duettando con Gianluca Ginoble, uno dei tre tenori del gruppo chiamato “Il volo”, vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo. Per Giuliana sembrava spianata la strada verso il successo. Dopo le luci della ribalta televisiva, la cantante sannita porta in giro per il mondo le sue melodie, dal Canada agli Stati Uniti, dall’Inghilterra alla Francia. Fioccano concerti e spettacoli.

Una nuova grande occasione arriva con la partecipazione a “The Voice” nel 2013, ascoltata ed giudicata dalla severa ed attenta giuria composta da Raffaella Carrà, Piero Pelù, Riccardo Cocciante e Noemi. La giovane artista si cimenta con brani in lingua inglese di forte impatto emotivo. Supera la prima selezione, entrando nel team di Noemi. “Giuliana - sottolinea la Carrà - ha un talento incommensurabile”. Ma tutto questo non basterà a farla arrivare in finale. “Questo periodo è stato bello ed emozionante - osserva la cantante - vivrò di quei sorrisi e di quelle soddisfazioni. Ho avuto la possibilità di crescere e di duettare con tanti cantanti importanti”.

Nei programmi televisivi su Raiuno e Raidue Giuliana canterà, tra gli altri, con Dionne Warwich, Massimo Ranieri, Renato Zero, Albano, Gigi D’Alessio, Mario Biondi. I suoi cavalli di battaglia sono: “La voce del silenzio”, “New York New York”, “Vivo per lei”. Per il repertorio napoletano classico ha scelto “Tu si’ na cosa grande”, “Cu mme’” e Dicitincello vuie”. “Il duetto che mi è rimasto più impresso - racconta la cantante - è quello con Dionne Warwich. Chi mi ha incoraggiato di più è stato Mario Biondi, che mi ha dato anche la possibilità di cantare in un suo concerto, a Taormina”.

Negli ultimi mesi dell’anno scorso Giuliana vola a Parigi e partecipa all’edizione francese di “The Voice”. Questa nuova esperienza non permette al suo talento di incontrare validi apprezzamenti. I meccanismi dello spettacolo e della televisione prendono il sopravvento sulla qualità dei programmi e possono lasciare spiazzati quelli che puntano solo sulle proprie doti. “Dopo questa delusione - afferma l’artista - ho pensato di fermarmi. A me non interessa il successo esplosivo, ma semplicemente fare musica, che è un’altra cosa”.

A gennaio di quest’anno incide il disco dal titolo “Giorni pesanti”. Nel video che lancia la canzone, la ragazza, oggi ventunenne, cammina scontrosa tra spiagge e città, con gonne fiorite ondeggianti. Il brano rientra in un progetto creato dall’Associazione no profit “Muovi La Musica”, gestita da Alberto Salerno, marito di Mara Maionchi. “Si tratta di un progetto - precisa Giuliana - in cui abbiamo creduto insieme ad altre persone, ma che poi è rimasto lì fine a se stesso”.

L’avventura canora di Giuliana, la cui famiglia è originaria di Fragneto l’Abate, comincia ai tempi della scuola media. Poco dopo approderà a “Ti lascio una canzone”. La ragazza canta e studia e si diplomerà all’Istituto Magistrale “Guacci” di Benevento. “Chi mi ha aiutato di più - fa notare l’artista - nel campo della musica è stata mia madre, Nicolina Fusco, che mi ha seguito sempre anche all’estero. Naturalmente mi sono stati accanto mia padre Andrea, che fa l’architetto, e tutta la famiglia”.

Nell’ultima edizione di “Ti lascio una canzone” che l’ha vista protagonista, Giuliana cantò con il “tenorino” Gianluca Ginoble la canzone “Vivo per lei” di Andrea Bocelli. Fu un successo strepitoso. Ora Gianluca, con Ignazio e Piero, fa parte de “Il Volo” e continua a cantare in tutto il mondo. “Sono contentissima per loro - afferma Giuliana - hanno avuto due manager importanti alle spalle, sono riusciti a far funzionare bene le cose, poi sono bravi e fanno impazzire il pubblico, soprattutto all’estero. Con Gianluca sono rimasta in contatto e ogni tanto ci sentiamo”.

La tenace e appassionata cantante non demorde, attende una nuova occasione per ripartire. Sta preparando con nuova grinta il suo futuro. “Non ho mai chiesto aiuto a nessuno - conclude Giuliana - mi rialzerò con le mie gambe. Oggi faccio la ragazza del bar. L’ho scelto io. Se in questo momento non sono in tv, non vuol dire che non sia contenta della mia vita. Cantare e amare la musica non significa stare per forza sotto i riflettori ed avere successo. Se lo voglio io, piano piano ricomincerò”.

ANTONIO ESPOSITO

Altre immagini