Unisannio alla Conferenza delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici Società

Un ricercatore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie dell’Università del Sannio, Alessio Valente, parteciperà come relatore alla COP24, la Conferenza delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici, che si terrà nella città polacca di Katowice, tra il 3 ed il 14 di dicembre 2018.

Durante la conferenza sarà tracciato un bilancio sui risultati che 195 Paesi stanno raggiungendo in maniera collettiva per rispettare gli obiettivi di Parigi (COP 21) e aumentare il livello di azione per gli anni futuri.

Tra gli obiettivi principali c’è infatti quello di non superare i 2° di temperatura per il pianeta Terra, limitando le emissioni dalle attività antropiche. Si procederà inoltre a verificare regolarmente gli impegni definiti a livello nazionale, fornendo ed assistendo i paesi in maggiore difficoltà. 

La partecipazione del prof. Valente avverrà in uno degli eventi collaterali che si terranno durante i giorni della conferenza. Questi incontri sono gestiti da organizzazioni ed agenzie collegate alle Nazioni Unite, da organizzazioni non governative con status di osservatori e dai media accreditati.

In particolare, Valente parlerà il 4 dicembre in un evento voluto da alcune organizzazioni non governative impegnate per l’ambiente e l’educazione sostenibile nell’ambito dello spazio gestito dalla Commissione Europea.

Lo spazio è intitolato “Youth for Water and climate - from local actions to policy making”, con l’intento di promuovere un dialogo, tra giovani e responsabili politici, su acqua e cambiamenti climatici. La relazione targata Unisannio tratterrà delle azioni responsabili nelle questioni ambientali innescate dai cambiamenti climatici e del contributo dei giovani nella ricerca di soluzioni per un futuro realmente sostenibile.