Benevento - Crotone: ai giallorossi il compito di salvare almeno il Natale ai tifosi Sport

Questa sera, con il solito inizio alle 21.00, ai giallorossi un solo imperativo nella gara contro il Crotone: cercare di salvare ai tifosi, delusi come mai, almeno il Natale. Del resto, dopo tre sconfitte casalinghe, steccare ancora una volta sarebbe un vero e proprio suicidio, che i tifosi assolutamente non meritano.

Ed è inutile continuare a ripetere che l’emergenza sta condizionando il cammino della “Strega” e che questa sera sarà grande emergenza soprattutto a centrocampo, dove Bucchi avrà a disposizione il solo Tello, dopo la squalifica di Bandinelli, il perdurare dell’assenza dell’infortunato Viola, l’addio prematuro di Nocerino, del resto mai utile alla causa giallorossa nel periodo in cui è rimasto in terra sannita.

Questa sera assolutamente bisogna mettere da parte tutte le giustificazioni, e puntare soltanto alla conquista dei tre punti, in una settimana che sarà decisiva per il futuro dell’allenatore, del direttore sportivo Foggia, ma anche di parecchi giocatori. In sette giorni in tanti si giocano il futuro: questa sera contro il Crotone, poi giovedì 27 in quel di Padova, infine il 30 dicembre ancora al “Vigorito” contro il Brescia vera e propria rivelazione di questo girone di andata.

Non certo inusuale l’incontro di questa sera tra gli uomini di Bucchi ed i calabresi di Massimo Oddo, forse le squadre che fino ad ora più hanno deluso in questo girone di andata. Un po’ migliore il cammino del Benevento, mentre il Crotone sta “viaggiando” a ritmo retrocessione, come nessuno si aspettava. I tantissimi precedenti tra le due squadre parlano di 13 vittorie del Benevento e di 21 del Crotone, oltre a 7 pareggi, con 39 gol fatti dal Benevento e 48 dal Crotone. Comunque, almeno per quanto riguarda le gare disputate in terra sannita sono state 11 le vittorie dei giallorossi, 3 i pareggi e 4 le vittorie dei calabresi. L’ultima vittoria giallorossa al “Vigorito” nella scorsa stagione di Serie A con una rete di Diabatè che sancì il 3-2 finale.

Per la sfida di questa sera tra due deluse, Bucchi dovrà praticamente inventarsi il centrocampo avendo a disposizione il solo Tello. Per forza di cose al suo fianco una maglia se la giocheranno Del Pinto, ancora non al meglio delle condizioni ed il giovane Volpicelli, mentre ancora una volta Buonaiuto dovrà adattarsi in un ruolo che certamente non è il suo. Abbondanza, invece, in difesa, dove dopo la giornata di squalifica torneranno a disposizione Volta e Costa. Per l’allenatore tante possibilità per la difesa a tre, dove l’unico certo di partire deal principio è Volta, che potrebbe avere al suo fianco Costa ed Antei, con Di Chiara che tornerà sulla fascia sinistra con Letizia sulla sinistra, anche perché Maggio, nuovamente tra i convocati, assolutamente non ha i 90 minuti nelle gambe. Novità potrebbero esserci anche per quanto riguarda l’attacco con il rientro di Insigne al fianco di Coda. Naturalmente a guardia della rete Montipò.

Problemi anche per il Crotone di Oddo, che comunque dovrebbe insistere con 3-4-1-2 ed il rientro di Faraoni, mentre mancherà lo squalificato Vaisanen.

Questa sera al “Vigorito” fischierà il trentenne Antonio Giua, della sezione Crotone, che avrà come collaboratori di linea Pasquale Capaldo di Napoli e Fabrizio Lombardo di Sesto San Giovanni, IV uomo Lorenzo Iluzzi di Molfetta. Un arbitro giovane, alla sua seconda stagione in B, che però porta molto bene alle squadre che giocano sul terreno amico. Fino ad ora tra i cadetti ha diretto 22 gare, con 14 successi interni,14 pareggi e soltanto 6 vittorie esterne, 10 rigori concessi e 4 espulsi. Due direzioni anche in A, naturalmente sempre con la vittoria delle squadre di casa. In totale in sei anni ha diretto 92 partite, con 49 vittorie interne, 28 pareggi, 15 successi esterni, 28 rigori concessi e 29 espulsi. Un solo precedente con il Benevento nel lontano 2015 con la vittoria casalinga contro la Lupa Roma, mentre non ha mai diretto il Crotone.

Ecco il programma di questa 17esima giornata:

▪ Ascoli - Brescia 1-1

▪ Cremonese - Carpi 1-2

▪ Livorno - Verona 0-0

▪ Salernitana - Foggia domenica 23 ore 12.30 (Baroni - Dei Giudici - Rossi - Marini)

▪ Cittadella - Perugia domenica 23 ore 15.00 (Guccini - Pagnotta - Bercigli - Abbattista)

▪ Lecce - Padova domenica 23 ore 15.00 (Volpi - Raspollini - Mokhtar - Camplone)

▪ Venezia - Cosenza domenica 23 ore 15.00 (Dionigi - Grossi - Di Gioia - Marini)

▪ Spezia - Palermo domenica 23 ore 17.30 (Ros - Chiocchi - Marci - Meraviglia

▪ Benevento - Crotone domenica 23 ore 21.00 (Giuia - Capaldo - Lombardo - Illuzzi)

▪ Riposa Pescara

Dopo le gare di venerdì e sabato ecco la classifica:

▪ Palermo 30

▪ Brescia 28

▪ Lecce 26

▪ Pescara 26

▪ Verona 26

▪ Cittadella 25

▪ Benevento 22

▪ Perugia 22

▪ Spezia 21

▪ Ascoli 21

▪ Venezia 20

▪ Salernitana 20

▪ Cremonese 19

▪ Carpi 16

▪ Cosenza 15

▪ Crotone 13

▪ Foggia (-8) 12

▪ Padova 11

▪ Livorno 11

GINO PESCITELLI