Benevento Calcio: dalla indimenticabile impresa del ''Meazza'' alla Serie B Sport

Certamente la indimenticabile impresa del “Meazza” di Milano, innanzi a 600 tifosi della “strega” letteralmente impazziti di gioia, avrebbe meritato un domani diverso.

Invece, a poche ore dalla storica prima vittoria in Serie A dei giallorossi è giunta quella “sentenza” che ha gelato tutti, anche se da tempo sembrava già scritta: retrocessione matematica in Serie B con quattro giornate di anticipo, dopo la inaspettata vittoria domenicale del Crotone in quel di Udine. Ora c’è solo da vedere quali saranno le altre due squadre che faranno compagnia al Benevento nel prossimo torneo di Serie B, anche se le maggiori indiziate sembrano Hellas Verona e Spal a 360’ dalla fine del campionato. Insomma, dovrebbero essere le tre promosse al ritorno tra i cadetti, a dimostrazione del fatto che la Serie A  è un torneo completamente diverso.

E questa potrebbe essere una soddisfazione per il Benevento, anche se la “strega” a questo punto ha un solo obiettivo: cercare di non chiudere il torneo all’ultimo posto, tentando di agganciare l’Hellas Verona, che ha otto punti in più per i giallorossi. Impresa possibile con dodici punti in palio e considerando che Sandro e compagni devono affrontare quattro squadre alla propria portata come Udinese, Spal, Genoa e Chievo.

L’importante, però, è chiudere il torneo con dignità, e l’ottima prestazione di sabato scorso al “Meazza” spinge ad essere fiduciosi. Poi, si può anche pensare a costruire la squadra per il prossimo torneo, ed a tal proposito sembra che si è già partiti, come ha assicurato Vigorito. Tutto da vedere chi resterà, ma sarebbe importante ripartire dagli uomini  giunti a gennaio, anche se non sarà certamente facile mantenerli tutti. C’è anche il pressing della società su De Zerbi per farlo restare sulla panchina, ma per lui le “sirene” di alcune squadre di Serie A non mancano (Sassuolo su tutte).

Intanto domenica al “Vigorito” sarà di scena quell’Udinese che con la sconfitta casalinga contro il Crotone ha matematicamente condannato alla B il Benevento. La squadra friulana è reduce da una lunga serie di sconfitte (non conquista punti  dallo scorso 4 febbraio), e ciò ha portato all’allontanamento dell’allenatore Stramaccioni, con l’ex giocatore della Juventus Tudor, che proprio domenica esordirà sulla panchina dei bianconeri.

I giallorossi assolutamente  vogliono conquistare i tre punti in palio per cercare di avvicinare ancora di più l’Hellas Verona, e per questo De Zerbi “nasconderà” per tutta la settimana la squadra con allenamenti a porte chiuse. Certamente mancherà Diabatè, squalificato per una giornata, e ciò dovrebbe  permettere a Iemmello  di essere confermato al centro dell’attacco. Difficile prevedere il recupero di qualche giocatore attualmente infortunato.

GINO PESCITELLI

PARTITE

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO

Atalanta - Torino 2-1

Juventus 85

Atalanta - Genoa

Cagliari - Bologna 0-0

Napoli 84

Benevento - Udinese

Chievo - Inter 1-2

Roma 67

Bologna - Milan

Genoa - H. Verona 3-1

Lazio 67

Crotone - Sassuolo

Juventus - Napoli 0-1

Inter 66

Fiorentina - Napoli

Lazio - Sampdoria 4-0

Atalanta 55

Inter - Juventus

Milan - Benevento 0-1

Milan 54

Roma - Chievo

Sassuolo - Fiorentina 1-0

Fiorentina 51

Sampdoria - Cagliari

Spal - Roma 0-3

Sampdoria 51

Rorino - Lazio

Udinese - Crotone 1-2

Torino 47

H. Verona - Spal

 

Genoa 41

 

 

Bologna 39

 

 

Sassuolo 37

 

 

Cagliari 33

 

 

Udinese  33

 

 

Chievo 31

 

 

Crotone 31

 

 

Spal 29

 

 

Hellas Verona 25

 

 

Benevento 17