Sport - Calcio Serie A, Benevento - Napoli... è Davide contro Golia!

Calcio Serie A, Benevento - Napoli... è Davide contro Golia! Sport

In un modo o nell’altro questa sera (fischio d’inizio alle 20.45) saremo  davanti a qualcosa di storico, almeno sotto il profilo sportivo.

Il Napoli di Sarri, meritatamente primo in classifica in un braccio di ferro con la Juventus che potrebbe durare fino alla fine del torneo, è una delle squadre che, a detta di tutti, pratica il miglior calcio in Europa, quasi sempre entusiasmante.

Quindi, vedere gli “azzurri” questa sera al “Vigorito” in una gara che conta, anche perché la Juventus giocherà in anticipo alle 15.00, rappresenta senz’altro un motivo di immenso orgoglio per una intera città e per tutta la comunità sannita, dove certamente i tifosi del Napoli sono tantissimi.

Da parte sua il Benevento assolutamente non vuole fare la vittima sacrificale, mettendo in campo soprattutto tanto carattere per  cercare di far inceppare i magnifici meccanismi  dell’undici di Sarri.

Ci riuscirà? L’impresa sembra quasi impossibile, anche se nel calcio mai dire mai!

All’andata fu una vera e propria “passeggiata” per il Napoli, ed anche questa volta lo scontro tra i primi e gli ultimi sembra quasi una lotta dal risultato scontato, ed anche dal punto di vista degli stimoli, della fame, del valore tecnico il risultato finale dovrebbe essere scontato in favore degli “azzurri”.

Questo anche perché l’undici di Sarri scenderà al “Vigorito” con i titolarissimi dopo aver recuperato anche Albiol, assente nell’ultima gara vinta dagli “azzurri” contro il Bologna.

Quale Benevento affronterà questa sera il Napoli?

A mercato di riparazione concluso l’undici di De Zerbi ha quasi cambiato pelle, tantissimi i nuovi arrivati che in parte hanno già esordito senza però riuscire a lasciare un segno.  E le due dure sconfitte contro Bologna e Torino (entrambe per 3-0) lo hanno fatto capire chiaramente. Nelle ultime ore di mercato sono arrivati il portiere Puggioni ed il difensore Tosca, che questa sera quasi certamente faranno il proprio esordio. E soprattutto l’esperienza del nuovo portiere Puggioni potrebbe almeno cercare di porre un freno alla strapotenza del micidiale trio del Napoli formato da Calleion, Mertens ed Insigne.

Possibile anche l’immediata discesa in campo del centrale difensivo Tosca, che permetterebbe a De Zerbi di ritornare alla difesa a tre anche perché Costa è pienamente recuperato e Billong si sta integrando sempre meglio. Possibile, quindi, un ritorno al 3-4-2,  con il recupero anche di Viola, che potrebbe far coppia con Memuskaj a centrocampo. Sulle fasce potrebbero operare Guiherme e Djuricic, anche se non si esclude l’inserimento Diabatè in appoggio a Coda. L’unico non utilizzabile per il Benevento dovrebbe essere Cataldi che in settimana si è allenato pochissimo. Per il resto De Zerbi  può fare tantissime scelte.

Insomma, contro il Napoli potremmo vedere un Benevento completamente rinnovato, pronto a rendere la vita almeno un po’ difficile agli azzurri.

Naturalmente  sugli spalti previsto il pubblico delle grandi occasioni, con i biglietti andati letteralmente a ruba un po’ in tutti i settori. C’è solo da sperare che tutto vada per il meglio e che non ci siano incidenti in un derby dove certamente la tensione sarà altissima.

Una “squadra” quasi tutta pugliese è stata scelta per dirigere la gara. Avremo un arbitro (Di Bello) di Brindisi, due assistenti Pasquale De Meo e Marco Zappatore rispettivamente di Foggia e Taranto, un IV uomo di Lecce (Ivano Pezzuto), un addetto al Var di Barletta (Antonio Damato). Praticamente l’unico non pugliese è l’altro addetto al Var, cioè Federico Lapenna di Roma.

A dirigere la gara sarà il bancario 37enne Marco Di Bello di Brindisi, un nono anno di cui ben sette in serie A. Nella massima serie ha già diretto 67 gare, con 34 successi delle squadre di casa, 16 pareggi, 17 successi delle compagini in trasferta, 24  rigori concessi e soltanto 2 espulsi. In totale  in carriera ha diretto 156 gare, tra A, B e Lega Pro, con 68 successi delle squadre di casa, 46 pareggi e 42 successi esterni, 43 rigori concessi e 4 espulsi. Sono quattro i precedenti del brindisino Di Bello con il Benevento, con due vittorie (Benevento - Gela 2-1 e  Lucchese - Benevento 1-2), un pareggio (1-1 nella gara play off Benevento - Juve  Stabia) ed 1 sconfitta nella presente stagione Hellas Verona - Benevento 1-0). Ben otto, invece, i precedenti con il Napoli, con gli “azzurri” sempre vittoriosi.

Ecco il programma  di questa  quarta giornata di ritorno:

▪ Atalanta - Chievo (Calvarese, Posado, Prenna, Baice  -Var Ghersini ed Abisso)

▪ Benevento - Napoli (Di Bello,  De Meo, Zappatore, Pezzuto - Var Lapenna e Damato)

▪ Bologna - Fiorentina (Doveri, Costanzo, Tolfo, Serra - Var Banti e Meli)

▪ Cagliari - Spal (Massa, Tegoni, Manganelli, Baroni - Var Mazzoleni e Minelli)

▪ H. Verona - Roma (Fabbri, Di Fiore, Schenone, Rapuano - Var Pairetto e Ranghetti)

▪ Inter - Crotone (Orsato, Marrazzo, Bottegoni, Giua -  Var Abbattista e  Vuoto)

▪ Juventus - Sassuolo (Pasqua, Vivenzi, Lo Cicero, Martinelli - Var Giacomelli e Passeri)

▪ Lazio - Genoa (Maresca, Di Vuolo, Mondin, Di Paolo - Var Guida e Valeriani)

▪ Sampdoria - Torino (Rocchi, Di Liberatore, Tonolini, Piccinini - Var Gavillucci e Piscopo)

▪ Udinese - Milan (Manganiello, Alassio, Di Iorio, Tagliavento - Var Mariani e  Dobosz).

GINO PESCITELLI