Calcio Serie A, il Benevento a Roma per tentare l'impresa e sfatare un tabù Sport

Dopo la buona gara disputata contro il Napoli, anche se coincisa con l’ennesima sconfitta, per il Benevento ancora una notturna (fischio d’inizio alle 20.45)  questa volta all’Olimpico contro la Roma di Di Francesco, che dovrà a fare a meno di tantissimi titolari, e che soltanto all’ultimo deciderà se gettare nella mischia  capitan De Rossi. Tra i giallorossi romani  mancheranno certamente Gonalons, Pellegrini,  Naingollan e Peres, per cui  Di Francesco dovrà soprattutto inventarsi il centrocampo.

Le tante assenze tra i giallorossi di casa dovranno dare più forza al Benevento, alla disperata ricerca di conquistare il primo punticino lontano dal “Vigorito”. Una impresa non certo facile per l’undici di De Zerbi se si considera che i capitolini hanno pur sempre giocatori importanti, in grado di risolvere le partite in ogni momento.

Ma mai come questa volta la “strega” potrebbe avere le carte in regola per tentare l’impresa. Oramai i nuovi arrivati si stanno integrando sempre più, l’undici di De Zerbi ha cambiato volto con il calciomercato di gennaio e questo lo hanno capito un po’ tutti. Purtroppo la classifica attuale è quella che è, penalizza fortemente la squadra, ma l’impresa, miracolosa, di salvare la serie A viene giudicata ancora possibile. A patto, però, che si cominci a conquistare qualche punticino anche fuori casa. E questo, per l’ennesima volta, l’ha confermato De Zerbi nel presentare la gara di questa sera contro la Roma. Per tentare l’impresa, però, ci vorrà lo stesso carattere dimostrato nella gara contro il Napoli.

Per la partita di questa sera l’allenatore giallorosso ha perso Cataldi, che non risulta neanche nell’elenco dei convocati, e soltanto all’ultimo saprà se potrà utilizzare Djimsiti, colpito dall’influenza, che, comunque, è partito per la capitale. Al suo posto, se non ce la farà a scendere in campo, potrebbero essere utilizzati o Billong oppure Tosca, che, comunque, De Zerbi ancora non vede in grado di affrontare i 90’. Tra i convocati c’è anche Sagna, che, comunque certamente partirà dalla panchina e potrebbe  scendere in campo nel corso della gara, anche se soltanto da una settimana si allena con il gruppo. Certamente peserà a centrocampo l’assenza  di Cataldi, che potrebbe essere sostituito da Memushay, mentre certamente dal primo minuto scenderà in campo Sandro tra i migliori in campo contro il Napoli. Sulle fasce basse dovrebbero essere confermati Venuti e Letizia,  mentre anche Djuricic dovrebbe essere della gara. Per quanto riguarda le fasce alte certa la riconferma di D’Alessandro e Brignola, gli ex di giornata, De Zerbi potrebbe tornare ad utilizzare Coda, senza dimenticare Guillerme ed anche Diabate. Insomma, alla fine potrebbe essere confermata la squadra scesa in campo contro il Napoli, anche se con qualche variante, per l’assenza certa di Cataldi e le condizioni di Djimsiti..

Una cosa è certa: la gara contro la Roma il Benevento se la vuole giocare, senza troppa paura.

Per dirigere la gara di questa sera è stato scelto Gianluca Manganiello della sezione di Pinerolo. Si tratta dell’arbitro che ha già diretto quest’anno i giallorossi nella vittoriosa gara contro la Sampdoria nel giorno della Befana, e questo potrebbe essere un precedente favorevole. E’ un arbitro all’ottavo anno in carriera, di cui cinque in serie A, dove ha diretto 15 gare con 6 successi delle squadre di casa, 4 pareggi e 5 vittorie delle compagini in trasferta, 3 rigori concessi e 4 espulsi. In totale ha diretto 149 gare, con 56 successi delle squadre di casa, 49 pareggi  e 44 vittorie esterne, 40 rigori concessi e 65 espulsi. Oltre la gara vittoriosa contro la Sampdoria con il Benevento ha altri tre precedenti, con una vittoria contro lo Spezia, una sconfitta a Salerno e l’importante pareggio per 0-0 a Carpi nei play off della scorsa stagione per la promozione in A.

A coadiuvare con Manganiello Stefano Del Giovane di Albano Laziale e Gianmattia Tasso di La Spezia, IV uomo Daniele Minelli di Varese, addetti al Var Paolo Tagliavento di Terni e Rodolfo Di Ruolo di Castellamare di Stabia. L’arbitro di Pinerolo ha un solo precedente con la Roma, con la vittoria dei capitolini a Crotone per 1-0.

Ecco  il programma  della quinta giornata di ritorno:

▪ Fiorentina - Juventus (0-2)

▪ Crotone - Atalanta (1-1)

▪ Spal - Milan (0-4)

▪ Napoli - Lazio (4-1)

▪ Sassuolo - Cagliari domenica 11 ore 12.30 (Mazzoleni - Liberti - Schenone - Ros VAR - Aureliano e Tonolini)

▪ Chievo - Genoa domenica 11 ore 15.00 (Gavillucci - Dobosz - Passeri - Illuzzi - VAR Calvarese e Saia)

▪ Inter - Bologna domenica 11 ore 15.00 (Valeri - Bindoni - Longo - Sacchi - VAR La Penna e Vivenzi)

▪ Sampdoria - Hellas Verona domenica 11 ore 15.00 (Pairetto - Ranghetti - Santoro - Fourneau - VAR Pasqua e Marrazzo)

▪ Torino - Udinese domenica 11 ore 15.00 (Abisso - Gori - Pagliardini - Marinelli - VAR Maresca e Pillitteri

▪ Roma - Benevento sabato 11 ore 20.45 (Manganiello - Del Giovane - Tasso - Minelli - VAR Tagliavento e Di Vuolo)

GINO PESCITELLI