Calcio Serie A, il Benevento non molla e la Curva Sud è da brividi Sport

Il pareggio ottenuto contro l’Udinese al 90’ fa capire due cose: innanzitutto che la squadra non molla nonostante la matematica retrocessione, ed anzi vuole essere decisiva nella lotta per non tornare in B soprattutto domenica prossima contro la Spal,  in secondo luogo che  i tifosi sono da dieci e lode nonostante la permanenza in Serie A sia durata, almeno per ora, un solo anno.

E per questo proprio da quest’ultimo fattore bisogna ripartire, a parte il fatto che c’è bisogno di decidere subito il prossimo futuro, a cominciare dalla questione allenatore. Del resto lo stesso De Zerbi ha affermato che proprio questa potrebbe essere la settimana buona per mettersi al tavolo con Vigorito e Foggia e decidere il da farsi. E può darsi che il finale di Benevento - Udinese sia la molla giusta per spingere il tecnico a decidere, anche se sono almeno due o tre le squadre di Serie A pronte a puntare su di lui.

Ma quello che più ha impressionato al termine della gara contro l’Udinese è stata la Curva Sud per la magnifica coreografia e la “standing ovation” dedicata alla squadra dopo il triplice fischio del napoletano Fabio Maresca. E’ stato bello vedere e sentire la Curva cantare, mentre i giocatori saltavano a ritmo. Un finale inaspettato, e giustamente la società sul proprio profilo twitter ha voluto ringraziare per la passione dimostrata, nonostante tutto.

Come pure commovente lo striscione dedicato al piccolo Alfie.

Insomma, una coreografia da grandi eventi, da mentalità che tanti ci invidiano. Una festa che avrebbe meritato un finale diverso.

In questo clima e con la carica che sempre più riesce ad infondere De Zerbi, si prepara la trasferta di domenica a Ferrara per affrontare quella Spal che dopo il blitz di domenica a Verona contro l’Hellas punta tutto proprio sull’incontro contro la “strega” per evitare la retrocessione. Ma certamente i sanniti non regaleranno niente, ricordando anche  l’immeritata sconfitta subita nel girone di andata. Ma quello non era assolutamente il Benevento attuale che ora punta a vendicarsi.

Per la gara contro la Spal certamente mancheranno Cataldi e Brignola che saranno squalificati, come pure bisognerà vedere le condizioni degli infortunati, Djuricic su tutti.

GINO PESCITELLI 

PARTITE

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO

Atalanta - Genoa 3-1

Juventus 88

Cagliari - Roma

Benevento - Udinese 3-3

Napoli 84

Chievo - Crotone

Bologna - Milan 1-2

Roma 70

Genoa - Fiorentina

Crotone - Sassuolo 4-1

Lazio 70

Juventus - Bologna

Fiorentina - Napoli 3-0

Inter 66

Lazio - Atalanta

Inter - Juventus 2-3

Atalanta 58

Milan - H. Verona

Roma - Chievo 4-1

Milan 57

Napoli - Torino

Sampdoria - Cagliari 4-1

Fiorentina 54

Sassuolo - Sampdoria

Torino - Lazio 0-1

Sampdoria 54

Spal - Benevento

H. Verona - Spal 1-3

Torino 47

Udinese - Inter

 

Genoa 41

 

 

Bologna 39

 

 

Sassuolo 37

 

 

Udinese 34

 

 

Crotone 34

 

 

Cagliari 33

 

 

Spal 32

 

 

Chievo 31

 

 

Hellas Verona 25

 

 

Benevento 18