Calcio Serie B: dopo due sconfitte il Benevento ha l'obbligo di ripartire Sport

Alle 15.00 di questo pomeriggio al “Vigorito” arriverà lo Spezia di Marino e, dopo due sconfitte consecutive, prima a Livorno e poi a Cremona, il Benevento deve assolutamente alzare la testa e ripartire.

Questo per allontanare il sospetto, come ha ripetuto Bucchi nella conferenza stampa pre-gara, di non essere in crisi, ma che le due sconfitte sono state soltanto un incidente di percorso, alla vigilia di dieci finali che attendono ora la squadra.

Naturalmente bisognerà attendere la gara di questo pomeriggio per poter dire se l’allenatore giallorosso è nel giusto, mentre bisogna assolutamente cancellare il “mal di gol” che improvvisamente ha colpito la squadra. La coppia titolare formata dal duo Coda - Insigne ha dimostrato di avere le polveri bagnate e questo è il primo problema da risolvere per la gara contro gli spezzini. Questo anche se a centrocampo e soprattutto sulle corsie esterne grossi problemi sono venuti fuori nelle ultime due gare, e ciò certamente non hanno favorito la coppia Coda - Insigne che hanno avuto pochissimi palloni giocabili.

Anche per questo nell’undici che oggi affronterà lo Spezia potrebbero esserci novità soprattutto per quanto riguarda il centrocampo con tanti giocatori in palio per due o tre maglie.

Tra i pali certamente ci sarà Montipò, poi la difesa a tre dovrebbe essere formata da Volta ed Antei, mentre fino all’ultimo momento è in dubbio la presenza di Calderola, che ha una caviglia non proprio in ordine. In caso di assenza è pronto Di Chiara. Sulle fasce certa la presenza di Letizia, la seconda maglia se la contenderanno fino alla fine Maggio ed Improta. Per quanto riguarda il centrocampo Bucchi deciderà soltanto all’ultimo ed i dubbi sono tanti. Difficile che anche questa volta possano giocare insieme Viola e Crisetig, per cui uno dei due dovrebbero partire dalla panchina, mentre altre due maglie se le contendono Bandinelli, Tello e Buonaiuto. In attacco dovrebbe essere confermata la coppia Insigne - Coda, anche se non può essere cancellata l’ipotesi Ricci oppure Asencio.

In caso di presenza di Ricci si rinnoverà anche al “Vigorito” la sfida tra i gemelli Riccci (Matteo quello dello Spezia, Federico che veste la maglia giallorossa), entrambi a rete nella gara di andata. In questo caso sarebbe una sfida nella sfida.

Per quanto riguarda lo Spezia certamente gli “aquilotti” di Marino non attraversano un periodo favorevole e giungono nel Sannio dopo il brutto casalingo contro il Padova. Al “Vigorito” cercheranno il riscatto, anche se gli assenti saranno tantissimi (Acampora, Bidaoui, Capradossi, Crimi, Erlic, Gyai, Mastinu). Da decidere, poi, l’utilizzazione di Okereke dopo il polverone a livello federale. Comunque il giocatore è tra i convocati e dovrebbe scendere in campo, operando insieme a Da Cruz alle spalle di Galabinov nel 4-3-3 prediletto da Marino.

Per dirigere la gara Benevento - Spezia è stato designato il sardo Antonio Giuia, della sezione di Olbia, un arbitro che assolutamente porta bene alla “Strega”. Ingegnere gestionale, 31 anni compiuti da qualche giorno, il direttore di gara sardo ha tre precedenti con il Benevento, con due vittorie (contro la Lupa - Roma per 2-0 nella stagione 2014/2015 ed in questa stagione il 3-0 contro il Crotone) ed una sconfitta però nella impossibile gara di Coppa Italia contro l’Inter a gennaio di quest’anno. Non porta, però, bene allo Spezia che lo avuto in tre occasioni con altrettante sconfitte. Si tratta di un secondo anno in Serie B, dove ha diretto 26 gare con 15 successi delle squadre di casa, 8 pareggi e 3 vittorie esterne, 11 rigori concessi e 4 espulsi. Per lui anche quattro gare in Serie A con le squadre di casa che hanno sempre vinto. In totale ha diretto 98 gare in carriera, con 52 successi delle compagini di casa, 30 pareggi, 16 blitz esterni, 29 rigori concessi ed altrettanti espulsi. Come si vede dai numeri un arbitro casalingo, con pochi rossi e penalty. Ad assisterlo Pasquale Cangiano di Napoli ed Andrea Capone di Palermo, IV uomo Mario Vigile di Cosenza.

In anteprima di Benevento - Spezia, l’appuntamento è per le 14.00, l’inaugurazione della nuova Tribuna Stampa del “Vigorito” con targa ed intitolazione ai giornalisti Nicola Russo ed Antonio Buratto, recentemente scomparsi. Una cerimonia attesa ed una giusta decisione pressa dalla Giunta di intitolare la nuova struttura a chi ha sempre scritto di calcio e del Benevento.

GINO PESCITELLI