Calcio Serie B: il Benevento a Foggia per il nono risultato utile Sport

Allo “Zaccheria” di Foggia il Benevento vuole superare…l’ottovolante e conquistare il nono risultato utile consecutivo

Questo contando soprattutto sulla solidità della difesa, che resta senza ombra di dubbio l’arma in più dei giallorossi in questo momento, soprattutto dopo che il tecnico ha “abbracciato” il 3-5-2, con Letizia e compagni che nelle ultime dieci gare hanno subìto appena tre reti, grazie non soltanto al nuovo sistema di gioco ma anche al portiere Montipò, diventato una vera sicurezza e che viaggia verso la titolarità nella Under 21 azzurra, grazie soprattutto alle ultime prestazioni. Insomma la scalata a posizioni sempre più importanti in classifica parte dalla solidità difensiva.

Questo anche se per lo scontro di questa sera allo “Zaccheria”, il fischio d’inizio è previsto per le 18.00, il tecnico giallorosso ha ancora qualche dubbio per quanto riguarda la difesa a tre per le non perfette condizioni di Volta ed Antei, anche se entrambi risultano tra i convocati. L’unico certo di una maglia è Calderoli, mentre è pronto al rientro Tuia, che ha giocato un tempo intero contro il Cittadella dimostrando di aver pienamente recuperato dopo la lunga assenza per infortunio, che potrebbe prendere il posto di Volta o Antei, mentre Di Chiara non è stato neanche convocato.

L’allenatore giallorosso si porterà il dubbio fino alla fine, e deciderà soltanto all’ultimo momento, considerando anche il fatto che dopo pochi giorni (martedì 26) si dovrà tornare nuovamente in campo per il turno infrasettimanale contro il Pescara, una gara che assume una grandissima prova per il prestigio, ma soprattutto per la classifica. Comunque, per la difesa a tre c’è sempre da considerare Costa, in caso di assenza sia di Antei che di Volta, per giunta in diffida dopo il cartellino giallo rimediato contro il Cittadella. Per quanto riguarda il centrocampo Bucchi ha soltanto problemi di scelta, dal momento tutti gli uomini sono a disposizione. L’unico certo di una maglia è Crisetig, e resta da vedere chi sceglierà Bucchi per i restanti due posti. La decisione dipenderà anche dallo schieramento avversario, ma è probabile che una maglia sarà affidata a Tello, mentre per l’altra potrebbe essere riconfermato Buonaiuto, anche se la presenza di Bandinelli non è proprio da scartare.

In panchina potrebbero andare Del Pinto, Vokic e Viola, che comunque lotta per ritrovare posto in squadra. Sulle fasce dovrebbero essere confermati Letizia ed Improta, ma un ritorno di Maggio non è proprio da scartare. Naturalmente in attacco la coppia Coda - Insigne, la cui assenza contro il Cittadella si è fatta molto sentire. Insomma, sarà un Benevento con tante frecce al proprio arco con un Bucchi che dovrà fare scelte non facili.

Di contro l’allenatore del Foggia Padalino avrà un bel po’ di assenti soprattutto in difesa. Sarà il Foggia degli ex, con Billong, Agnelli e soprattutto Iemmello che saranno certamente in campo, mentre Mazzeo dovrebbe partire dalla panchina e Camporese che sarà certamente assente per infortunio. Ed i rossoneri pugliesi puntano soprattutto sul pubblico e sulla forza agonistica dei tanti ex.

Per dirigere la gara il Benevento ritrova un dolce ricordo, cioè Livio Marinelli della sezione di Tivoli. Il laziale, 34 anni sottufficiale dell’Esercito, ha infatti diretto Benevento - Lecce, vinta dai sanniti per 3-0 grazie alle reti Mazzeo, Cissè e Marotta, che sancì la matematica promozione in B dei giallorossi nella stagione 2015/2016. Con lui altri due precedenti con i giallorossi, con un pareggio (1-1 contro il Foggia) e la sonante vittoria per 6-0 contro la Casertana. Insomma un direttore di gara che al Benevento porta proprio bene. Sei precedenti con il Foggia con 3 vittorie, 2 pareggi ed 1 sconfitta.

Il direttore di gara di Tivoli ha diretto 39 gare in Serie B con 13 vittorie interne, 14 pareggi e 12 successi esterni, 11 espulsi ed altrettanti rigori concessi. Per lui anche 3 gare in Serie A con 2 vittorie delle squadre di casa ed un successo esterno. In totale ha diretto in carriera, è un quarto anno in Serie B, 87 gare con 34 successi interni, 32 pareggi, 21 successi esterni, 22 rigori concessi e 2 espulsi. Come collaboratori di linea sono stati designati Niccolò Pagliardini di Arezzo e Gianluca Sechi di Sassari, entrambi hanno precedenti vittoriosi con il Benevento in questa stagione, IV uomo Giampiero Miele di Nola.

Ecco il programma della giornata:

Verona - Salernitana 1-0

Brescia - Crotone sabato23 ore 15.00 (Ros - Bremes - Cipressa - Guccini)

Carpi - Spezia sabato 13 ore 15.00 (Aureliano - Fiore - Pagnotta - Arace)

Cittadella - Lecce sabato 23 ore 15.00 (Dionisi - Lombardi - Macaddino - Illuzzi)

Cremonese - Ascoli sabato 23 ore 15.00 (Nasca - Scarpa - Robillotta - Panettella)

Perugia - Cosenza sabato 23 ore 15.00 (Prontera - Margani - Raspollini - Rapuano)

Pescara - Padova sabato 23 ore 15.00 (Fourneau - Imperiale - Dei Giudici - Pillitteri)

Foggia - Benevento sabato 23 ore 18.00 (Marinelli - Pagliardini - Sechi - Miele)

Livorno - Venezia domenica 24 ore 21.00 (Ghersini - Borzoni - Colarossi - Gariglio)

Riposa Palermo

Ecco la classifica dopo l’anticipo Verona - Salernitana:

Brescia 43

Palermo 42

Benevento 39

H. Verona 39

Lecce 38

Pescara 38

Spezia 34

Perugia 32

Salernitana 31

Cittadella 30

Cosenza 27

Cremonese 27

Venezia 26

Ascoli 25

Foggia (-6) 21

Livorno 20

Crotone 19

Padova 18

Carpi 18

Lecce ed Ascoli 1 gara in meno

GINO PESCITELLI