Calcio Serie B, il Benevento a Padova al gran completo Sport

“Miracolo di Natale”? Chiamiamolo anche così ma una cosa è certa: per la prima volta in questo torneo Bucchi può avere al completo l’intera “rosa” per la trasferta di questa sera (fischio d’inizio alle 21.00) all’Euganeo di Padova. Infatti, tutti i giocatori sono stati convocati, e già nel pomeriggio del giorno di Santo Stefano sono partiti in aereo per Venezia, poi in pullman per Padova, dove questa mattina ci sarà la tradizionale rifinitura e poi l’allenatore deciderà la formazione iniziale da schierare contro l’undici Foscarini. L’unico assente tra i 26 convocati l’oggetto misterioso Bukata, del resto mai visto neanche in precampionato. Torna disponibile anche Viola, assente dalla trasferta di Palermo, oltre a Bandinelli che ha scontato la giornata di squalifica.

Inedita la sfida di questa sera all’Euganeo di Padova, dal momento che non esistono precedenti tra le due squadre.

Naturalmente a rischiare di più è la squadra di casa, ora soletta all’ultimo posto della classifica a quota 11 dopo la netta vittoria ottenuta dal Livorno nel pomeriggio di ieri in quel di Carpi. E questa sera potrebbe essere la partita decisiva anche per l’allenatore del Padova Foscarini, che da quando ha preso il posto di Bisoli in panchina ha collezionato ben quattro sconfitte consecutive con una sola vittoria. E nel Padova questa sera mancherà anche per squalifica il difensore Trevisan, uno dei cardini della squadra.

Insomma per il Benevento l’occasione buona per dare continuità al campionato dopo l’ottima prestazione e la vittoria contro il Crotone. Ed è proprio quello che chiede Bucchi, dal momento che ora si potrebbe dare una vera svolta al torneo. Ma per raggiungere ciò contro il Padova occorre la stessa determinazione dimostrata contro il Crotone, raddoppiando l’impegno e lo sforzo. E’ vero che si gioca contro l’ultima della classe, in piena crisi di gioco e di risultati, ma bisogna affrontare la sfida con la mentalità giusta perché certamente il Padova non concederà nulla e giocherà la partita della vita. Insomma, occorrerà la massima cattiveria agonistica e la massima concentrazione.

Difficile prevedere le scelte di Bucchi, ma rispetto alla gara contro il Crotone potrebbe esserci un giusto turn over anche perché domenica prossima al “Vigorito” per l’ultima del girone di andata sarà di scena la neo capolista Brescia, che, anche se con fatica e molta fortuna, nell’anticipo di martedì ha superato la Cremonese nei minuti di recupero.

Bisogna considerare che Bucchi ritrova a centrocampo Bandinelli ed anche Viola, che però non è al massimo della condizione e, quindi, dovrebbe partire dalla panchina per poi essere completamente disponibile per la gara di domenica contro il Brescia, che certamente assume grande valore. Alla fine l’allenatore potrebbe dare un turno di riposo a Tello, che fino ad ora giocato tantissimo, con un centrocampo formato da Del Pinto e Bandinelli, confermando Buonaiuto come trequartista. Una cosa è certa: sarà ancora un Benevento con il 3-5-2, che fino ad ora sta convincendo.  Così, a guardia della rete certamente ci sarà Montipò, poi i tre difensori dovrebbero essere ancora Volta, Di Chiara e Costa, con Antei e Billong in panchina. Certa la presenza di Letizia sulla fascia, mentre dall’altra parte Bucchi dovrebbe insistere su Improta a tutto campo, a meno che non pensi al rientro di Maggio, oramai pronto. Naturalmente sembra certa la conferma del duo Insigne - Coda, con Ricci ed Asencio pronti ad entrare. Come si vede per la prima volta per Bucchi tanti problemi ma questa volta di scelta.

Dopo pochissimi giorni il Benevento ritroverà sul proprio cammino questa sera il direttore di gara Lorenzo Illuzzi di Molfetta, che contro il Crotone era stato il quarto uomo, ma questa volta sarà l’arbitro. A coadiuvarlo gli assistenti di linea Luigi Rossi di Rovigo (già al “Vigorito” per il 3-3 contro il Lecce) e Vittorio Di Gioia di Foligno, quarto uomo Riccardo Ros di Pordenone (certamente un brutto ricordo con lui per la “Strega” per la sconfitta contro il Foggia).

Il direttore di gara di questa sera è un quarto anno in Serie B, dove fino ad ora ha diretto 49 gare, con 21 successi delle squadre di casa, 16 pareggi, 12 vittorie esterne, 6 rigori concessi e ben 19 espulsi. Per lui anche una direzione nella massima serie con una vittoria esterna ed un espulso. In totale ha diretto in carriera 118 gare, con 48 successi delle squadre di casa, 37 pareggi, 32 vittorie esterne, Sono tre i precedenti con il Benevento, con due sconfitte (Salernitana - Benevento 2-1 e Spal - Benevento 2-0) ed un pareggio (Paganese- Benevento 2-2). Fino ad ora, invece, non ha mai diretto il Padova.

Ecco il programma di questa 18esima giornata:

▪ Brescia - Cremonese 3-2

▪ Carpi - Livorno 1-4

▪ Pescara - Venezia giovedì 27 ore 19.00 (Pezzuto - Pagnotta - Cangiano - Marchetti)

▪ Cosenza - Salernitana giovedì 27 ore 21.00 (Marinelli - Lanotte - Soricaro -Pashuku)

▪ Crotone - Spezia giovedì 27 ore 21.00 (Marini - Cipressa - Opromolla - Vigile)

▪ Palermo - Ascoli giovedì 27 ore 21.00 (Piscopo - Borzomì - Macaddino - Dionisi)

▪ Padova - Benevento giovedì 27 ore 21.00 (Illuzzi - Rossi - Dei Gioia - Ros)

▪ Perugia - Foggia giovedì 27 ore 21.00 (Abbattista - Formato - Grossi - Massimi)

▪ Verona - Cittadella giovedì 27 ore 21.00 (Sacchi - Rossi - Scatragli - Volpi)

▪ Riposa Lecce

Dopo gli anticipi di mercoledì 26 ecco la classifica:

▪ Palermo 31

▪ Brescia 31

▪ Lecce 29

▪ Verona 26

▪ Pescara 26

▪ Benevento 25

▪ Cittadella 24

▪ Salernitana 24

▪ Perugia 23

▪ Spezia 22

▪ Ascoli 21

▪ Venezia 20

▪ Cremonese 19

▪ Cosenza 18

▪ Carpi 16

▪ Livorno 14

▪ Crotone 13

▪ Foggia (-8) 12

▪ Padova 11

GINO PESCITELLI