Calcio Serie B, il Benevento vs il Cittadella tenta l'assalto alla vetta Sport

Neanche il tempo di gioire per la bella prestazione contro la Salernitana e godere per il poker rifilato ai “cugini” granata che per i giallorossi è già campionato.

Questa sera (fischio d’inizio alle 21.00) è in programma il turno infrasettimanale contro il Cittadella, che almeno fino alle gare disputate nell’ultimo turno occupava la testa della classifica, ora nelle mani dell’Hellas Verona. Poi per i veneti lo stop subito a La Spezia, con la prima sconfitta ed anche la prima rete subita. Ed anche l’espulsione della punta Panicio, fermato per due giornate dal giudice sportivo per cui sarà obbligato a saltare la sfida di questa sera contro i giallorossi.

Indubbiamente la sconfitta contro lo Spezia ha innervosito non poco l’ambiente del Cittadella (anche il direttore sportivo è stato fermato per un bel po’ di tempo), e questo potrebbe rendere ancora più complicato il compito che questa sera attende il Benevento.

I giallorossi dovranno scendere in campo con la giusta concentrazione perché troveranno certamente un Cittadella “ferito”. A ciò dobbiamo aggiungere l’ambiente abbastanza caldo che l’undici di Bucchi troverà al “Tombolato”, uno stadio da cui è sempre difficile uscire indenni. Del resto il Cittadella è una realtà di questo torneo, come ha dimostrato in questo inizio di torneo.

Considerate le tante gare riavvicinate (domenica prossima al “Vigorito” arriverà il Foggia) certamente mister Bucchi questa sera darà inizio ad un necessario ed obbligatorio turn over, che, comunque, non preoccupa l’allenatore che ha a disposizione una “rosa” lunga ed una panchina importante. Così sono previsti cambiamenti negli undici iniziali che ha vinto le gare contro Venezia e Salernitana.

Sull’aereo che è partito da Napoli per fare scalo a Venezia, poi il pullman fino a Cittadella in provincia di Padova, Bucchi ha fatto salire 24 giocatori, con la novità del recupero di Costa, mentre sono rimasti a casa Antei, per continuare la fase di recupero fisico, Tuia, Bukata e Filogamo. Difficile prevedere la discesa in campo dal primo minuto di Costa al fianco di Volta al centro della difesa, ed è probabile che il tecnico si affidi ancora a Billong, che, del resto, contro Venezia e Salernitana non ha demeritato.

Sulle fasce dovrebbero giocare ancora Maggio e Letizia, anche se non è da escludere del tutto la presenza di Di Chiara, che potrebbe alternarsi con Letizia nel corso della gara. A centrocampo certamente non mancherà il “direttore d’orchestra” Viola a cui il Benevento assolutamente non può rinunciare, con Tello a suo fianco. Probabile che per il terzo centrocampista Bucchi faccia respirare un po’ Bandinelli, anche perché Nocerino e Del Pinto scalpitano e sono pronti.

Potrebbe cambiare del tutto il tridente d’attacco, con spazio ad Insigne e Buonaiuto sulle fasce ed Asencio al centro. Anche se Improta contro la Salernitana è stato tra i migliori e non facilmente si può rinunciare ad un giocatore come lui. E’ probabile, quindi, una staffetta Improta - Buonaiuto nel corso della gara.

Naturalmente a guardia della rete confermatissimo Puggioni. Per Bucchi, quindi, mai come in questo momento soltanto problemi di scelte con decisioni che verranno prese nelle ultime ore dopo averci pensato bene.

Per dirigere la gara del “Tombolato” è stato designato Daniele Minelli di Varese, che si avvarrà della collaborazione di Pietro Dei Giudici e Damiano Morgani entrambi di Latina, IV uomo Lorenzo Maggioni di Lecco. Il direttore di gara di Varese porta veramente bene ai giallorossi con due vittorie ed un pareggio nei tre precedenti (Lumezzane - Benevento 0-2, Pisa - Benevento 0-3, Vicenza - Benevento 0-0). Sei i precedenti con il Cittadella, con 3 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte. Il varesino Minelli in carriera ha diretto 3 gare in Serie A (1 vittoria casalinga, un pareggio ed una vittoria esterna, 2 rigori concessi ed 1 espulso), ed 81 in B, con 34 vittorie interne, 24 pareggi e 23 successi esterni, 33 rigori concessi e 33 espulsi. In totale 136 le gare dirette in carriera, con 64 vittorie  interne,  39 pareggi e 33 vittorie esterne, 56 rigori concessi e 52 espulsi. Come si vede un arbitro severo ed anche per questo i giallorossi dovranno fare molta attenzione.

Ecco le gare di questo turno infrasettimanale:

▪ Brescia - Palermo martedì 25 ore 21.00 (Piccinini, Cangiano, Vecchi, Serbo)

▪ Cittadella - Benevento martedì 25 ore 21.00 (Minelli, Dei Giudici, Morgani, Maggioni)

▪ Cremonese - Cosenza mercoledì 26 ore 19.00 (Massimi, Pagliardini, Macadino, Gioia)

▪ Foggia - Padova mercoledì 26 ore 21.00 (Di Martino, Rossi L., Rossi C., Pezzuto)

▪ H. Verona - Spezia  martedì 25 ore 21.00 (Marini, Bremes, Cipressa, Moriconi)

▪ Livorno - Lecce martedì 25 ore 21.00 (Guccini, Imperiale, Robilotta, Fontani)

▪ Perugia - Carpi martedì 25 ore 21.00 (Rapuano, Sachi, Schirru, Pudini)

▪ Pescara - Crotone  martedì 25 ore 21.00 (Nasca, Lanotte, Opromolla, Dionisi)

▪ Salernitana - Ascoli martedì 25 ore 21.00 (Illuzzi, Borromì, Capone, Carella)

Riposa Venezia.

Si parte con questa classifica:

Hellas Verona 10, Cittadella 9, Palermo e Pescara 8, Benevento 7,  Cremonese, Crotone e Spezia 6, Lecce, Salernitana e Padova 5, Perugia ed Ascoli 4, Brescia e Venezia 3, Cosenza 2, Livorno e Carpi 1, Foggia -5.

GINO PESCITELLI