Sport - Calcio Serie B: settimana decisiva per completare la rivoluzione del Benevento

Calcio Serie B: settimana decisiva per completare la rivoluzione del Benevento Sport

Completato il ritiro di Cascia, i giallorossi di Bucchi da ora in poi continueranno a lavorare nel Sannio in attesa dell’esordio in Coppa Italia Tim previsto per domenica 5 agosto e dell’inizio del torneo previsto per il 25 agosto.

Intanto il direttore sportivo Pasquale Foggia, a stretto contatto con il presidente Vigorito e con l’allenatore Bucchi, continua a lavorare per completare l’operazione “rivoluzione”.

E proprio questa potrebbe essere la settimana decisiva per fare finalmente un po’ di chiarezza su quello che ancora occorre, anche perché in una lunga intervista a Tuttosport, che ha lasciato il segno soprattutto in città, dove gli abbonati stanno per raggiungere quota 7.000 e ciò la dice lunga sulla fiducia degli appassionati, il patron Vigorito è stato chiarissimo: “Voglio il ritorno in Paradiso e prometto che questa volta  intendo restarci”.

Ed a questo punto è bene fare un po’ di ordine sui nuovi giallorossi, partendo dal doloroso addio di capitan Lucioni, che pochi hanno capito ed accettato anche se si parla di contrasti con il direttore sportivo Foggia risalenti già dalla scorsa stagione, e dall’arrivo in giallorosso del suo successore Massimo Volta dal Perugia anche del giovane trequartista Gy Goddard che dopo un periodo di prova ha firmato il contratto.

Analizziamo più da vicino chi sono gli ultimi arrivati.

Sarà Massimo Volta (classe 1987) in prestito dal Perugia a prendere il posto di Lucioni al centro della difesa. Indubbiamente un arrivo importante se si pensa che tra Serie A e B ha giocato ben 382 gare mettendo anche a segno 15 reti, vestendo le maglie Carpendolo, Sampdoria, Foligno, Parma, Vicenza, Cesena ed in ultimo Perugia.

Una sfida, invece, quella di Gy Goddard (classe1997) trequartista inglese ma di origini giapponesi, che vanta una quarantina di presenze nelle giovanili del Tottenham.

Questi gli ultimi due acquisti, che vanno ad aggiungersi a quelli di Tuia,  Tello, Nocerino, Improta, Gori, Maggio, Montipò, Insigne. Tutta da decidere la sorte di Bukata che pur convocato per il ritiro di Gubbio non si è mai allenato perché infortunato e non ha ancora firmato il contratto. Probabilmente non se ne farà niente.

Per quanto riguarda il completamento della “rosa” tutto ruota intorno al gioiello Brignola, con tante squadre di Serie A che puntano su di lui. In prima linea ci sono il Sassuolo di De Zerbi e l’Atalanta, ma il Benevento pretende soldi ed  anche giocatori. Se dovesse spuntarla il Sassuolo a Benevento potrebbero arrivare la mezz’ala Bandinelli ma soprattutto l’attaccante esterno Ricci, che però continua a fare le bizze e non vorrebbe scendere il B. Ed il problema è proprio questo.

Poi, si sta ragionando sulle richieste che giungono per Billong, Costa e De Falco, che potrebbero andare via, mentre Viola e Letizia si sarebbero convinti a restare in giallorosso.

Comunque, sembra fatto l’arrivo dal Genoa dell’attaccante Asencio,  come alternativa a Coda, mentre si continua a parlare con il Cagliari per l’arrivo del difensore Capuano, originario di Montesarchio. Obiettivi del direttore sportivo Foggia restano sempre Miglioreini, Capone e Bidaoui Insomma, ancora… porte aperte, anche perché  servono assolutamente altri innesti per completare la “rivoluzione” ed occorre una “cinquina” per poter “volare”.

Ecco, comunque, l’attuale “rosa” sulla quale sta lavorando Bucchi:

Portieri

Puggioni, Montipò, Gori, Cotticelli

Difensori

Antei, Billong, Costa, Di Chiara, Gyamfi, Letizia, Maggio,  Sparandeo, Tazza, Tuia, Volta

Centrocampisti

De Falco, Del Pinto, Nocerino, Tello, Viola, Volpicelli, Goddard

Attaccanti

Brignola, Coda, Filogamo, Iemmello, Improta, Insigne.

Ma da qui al 17 agosto, giorno di chiusura del calciomercato, certamente molte cose cambieranno.

GINO PESCITELLI