Sport - Pallavolo femminile Serie C, la Volare Benevento tessera la palleggiatrice Denis Ndriollari

Pallavolo femminile Serie C, la Volare Benevento tessera la palleggiatrice Denis Ndriollari Sport

Si va sempre più delineando quello che sarà il roster che la Volare Benevento metterà a disposizione di coach Francesco Franzese in vista del prossimo campionato di Serie C di pallavolo femminile.

Dopo l’opposto Daniela Foniciello, la centrale Melania Viscardi e la riconferma della schiacciatrice Madona Ulaj, alla corte della società sannita è giunta anche la palleggiatrice, classe ‘96, Denis Ndriollari.

L’atleta, originaria di Altamura, è reduce dall’esperienza con lo Sportland Montesarchio dove ha raggiunto i play-off promozione.

Dunque, una giocatrice ben conosciuta da mister Franzese con cui ha condiviso la scorsa annata sportiva che è stata ricca di soddisfazioni per entrambi.
Ndriollari, infatti, è stata tra le migliori ed ha contribuito, non poco, alla bella stagione che lo Sportland ha disputato.

L’atleta, inoltre, non è un volto nuovo nemmeno per la Volare, avendo disputato, con la maglietta giallorossa, un torneo nazionale in B2.

La carriera di Ndriollari l’ha vista protagonista con la Primadonna Bari in B1, Mesagne Volley ed appunto Volare Benevento in B2, quindi le esperienze in C con Volley Altamura e Sportland Montesarchio dove, in entrambi in casi, ha raggiunto gli spareggi promozione.

Contenta si è detta della scelta effettuata.

“Ci sono - ha spiegato - tante motivazioni che mi hanno spinta a voler essere a Benevento il prossimo anno. Innanzitutto, c’è la volontà di allestire un roster alquanto competitivo che abbia tutte le carte in regola per ben figurare in questo campionato. Quindi l’allenatore, con cui condividerò il secondo anno di lavoro insieme, che riesce sempre a tirare fuori il meglio di me, ma anche le mie nuove compagne di squadra. Come me, anche loro sono molto competitive ed hanno voglia di dare il massimo. Alcune già le conosco, con altre, invece, ci siamo scontrati sui campi di gioco e lì le ho potute apprezzare. Non va dimenticata anche la serietà della società che ho avuto modo di constatare personalmente dato che il mio è un ritorno alla Volare. Non so cosa possa succedere in questa stagione ovvero cosa mi debba aspettare da essa. Sicuramente, posso dire che i propositi per fare bene ci sono tutti. Credo, infine, che il lavoro in palestra ripaghi sempre, quindi non mi resta che dire che non vedo l’ora d'iniziare”.