S.P. ''Valentino Ferrara'': rientri eccellenti prima della lunga trasferta di Enna Sport

Prosegue l’esilio per i ragazzi della Scuola Pallamano “Valentino Ferrara” che continuano a giocare le gare casalinghe in “trasferta” in questa stagione sportiva del campionato di A2 maschile 2018-2019. Ma, soprattutto i più giovani, devono disputare le gare interne in quel di Montefusco e di Cerreto Sannita.

Si assiste inermi alla diaspora di tanti giovani del settore giovanile, nel mentre viene consentito ad altri di poter usufruire a proprio piacimento di alcune strutture, magari disponibili ad ospitare gare di compagini di altre regioni, senza che giungano concrete e fattive risposte dagli amministratori e pertanto i gialloverdi continuano a sobbarcarsi improbe trasferte settimanali tra Cerreto Sannita e Montefusco.

Unica nota positiva dell’ultimo sabato per mr. Eros Oriani è il rientro tanto atteso di alcuni giovani atleti con più esperienza come Lorenzo Iannotti, già capitano e fondatore dell’Associazione a cui aveva fatto da prologo il giovane portiere coetaneo Ettore Canelli, seguito dall’ultimo capitano Antonio De Luca.

Per la gara contro l’Alcamo, team guidato dal padre del portiere gialloverde Gabriele Randes, erano assenti Omar Tretola, Antonio Mancini, Mario D’Addona ed in particolare Giovanni Garofano, intorno al quale si stringe tutta l’Associazione per il recente lutto familiare.

La partita, che aveva visto scendere in campo anche il convalescente Giuseppe Mancini, iniziava da entrambe le parti con le difese molto attente ed i portieri delle due compagini che dimostravano di essere in gran forma. Con il passare dei minuti la formazione ospite riusciva a sfruttare alcune ripartenze che i gialloverdi concedevano su tiri errati dalla breve distanza ed in particolare su alcune controfughe. Nonostante le tante parate anche di Gabriele Randes e le immediate ripartenze sannite, l’imprecisione al tiro regnava sovrana.

Particolare nota degna di essere sottolineata nel primo tempo è un intercetto di Gabriele Randes su una controfuga avversaria che lo spingeva fino al centro del campo, da dove si lanciava in palleggio verso la porta avversaria concludendo a rete. La prima frazione si chiudeva con i siciliani in vantaggio per 14 a 5.

Nelle reti segnate dai gialloverdi nella prima frazione di gioco si palesa tutto il disagio e la lampante carenza di allenamento causato principalmente dalla mancanza di un luogo dove potersi allenare con costanza al completo a Benevento. Ad inizio ripresa i sanniti provavano a rientrare in gara, ma venivano traditi dalla precipitazione e dall’imprecisione al tiro. Certamente nel momento migliore alcuni incredibili errori degli arbitri non hanno giovato a rendere più serena la situazione, facendo innervosire tutta la panchina gialloverde, solitamente pacata e chiudendo di fatto ogni velleità di rimonta.

A tal proposito si ripete quanto accaduto nella gara con il Putignano e contro l’altra compagine cittadina, auspicando più attenzione ed una inversione di tendenza. Da metà del secondo tempo Mr. Eros Oriani concede tanto spazio ai più giovani che cercano di mettersi in mostra sia in difesa che nelle azioni in attacco e la gara termina con il punteggio di 14 a 35, sicuramente meritato dalla formazione ospite.

Il tabellino della gara registra Lorenzo Iannotti top scorer con 5 reti, Adelin Nasui con 3 reti, Giuseppe Mancini con 2 reti, Gabriele Randes, Luca Luciani, Carmine Castiello e Lorenzo Durante con 1 rete.

Fine settimana concluso con le gare delle giovanili, unico momento in cui tutti i ragazzi della Scuola Pallamano “Valentino Ferrara” riescono a trascorrere del tempo assieme, che per ironia della sorte avviene per i piccoli gialloverdi nei “derby giocati in trasferta al PalaValentinoFerrara”.

Anche in questa occasione si evidenzia la mancanza di allenamento che sottolinea come sia urgente e necessario poter trovare un campo dove allenarsi a Benevento per i giovani gialloverdi. Occasione che ha rimarcato come la mancanza di un campo per allenarsi e giocare a Benevento renda oltremodo complicata l’attività sportiva dell’intera Associazione, evidenziando le criticità più volte denunciate anche dalla Commissione Sport, senza mai trovare risposte concrete, palesando una ulteriore disparità di trattamento che continua ad aggravarsi con il passare dei mesi.

Prossimo impegno faticoso e costoso è la trasferta di Enna, dove i gialloverdi, sabato 1° dicembre, alle ore 18.00, saranno ospiti di una compagine che si ha gli stessi punti in classifica. Ciononostante i giovani gialloverdi continueranno a dare il massimo delle loro possibilità, date le circostanze, proseguendo il loro percorso, che per la situazione di stallo non potrà che essere di crescita, sfruttando al massimo ogni gara, unico momento in cui si riunisce gran parte del roster e consentire così, almeno ai più giovani, di fare esperienza in questo campionato di serie A2.

Forse la peggiore gara dell’anno, in particolare nella fase offensiva, che però con il rientro degli assenti D’Addona, Castiello, Mancini e Garofano e dei terzini Iannotti e De Luca darà a Mr. Eros Oriani innumerevoli soluzioni in attacco ed una difesa ancor più solida. Tanti atleti che potranno contribuire alla crescita dei più piccoli che si sono ben disimpegnati fino ad oggi e che troveranno ancor più spazio con il prosieguo del campionato. Sforzi premiati con la convocazione nella selezione di Area per Fiore Fiorenzo, Francesco Ievolella e per Roberto Gallucci al quale vanno gli auguri di pronta guarigione per l’infortunio patito che lo terrà a riposo per circa un mese”.