In Circolo

In Circolo

In Circolo raccoglie alcune relazioni riferite al triennio che va settembre 2011 a giugno 2014 del Centro Studi del Sannio. Il libro richiama l'attitudine al confronto, la capacità di dialogo, la disponibilità all'ascolto, ma anche l'esigenza di offrire un diverso, costruttivo punto di vista. L'immagine della copertina sintetizza eloquentemente il metodo dello stare insieme, il bisogno di comunicare, il piacere di apprendere. E definisce anche (senza che cio' significhi delimitazione) l'ampiezza degli strumenti di conoscenza. A cura di fr. Davide Fernando Panella ofm, Mario Pedicini e Miche Ruggiano con la collaborazione di Angelo Miranda, gli argomenti del libro spaziano dal locale all'internazionale, dai temi di interesse religioso alla indagine su episodi controversi della storia locale, alla illustrazione di personalità della storia europea. In particolare il volume ospita la trascrizione della relazione tenuta dal presidente emerito della Corte Costituzionale, prof. Francesco Casavola, in occasione del Trentennale della firma del Nuovo Concordato sottoscritto il 18 febbraio 1984 tra la Chiesa e il Governo italiano. Si tratta di una lezione di indispensabile lettura per chiunque voglia afferrare il significato di laicità, e di laicità dello stato in particolare. Altro argomento è la rievocazione di un episodio della cosiddetta lotta al brigantaggio dopo l'unità d'Italia avvenuto in contrada Francavilla del comune di Benevento. Il 24 febbraio 1863 diciassette soldati, intervenuti per affrontare la banda di Michele Caruso, furono sopraffatti e massacrati nei pressi della Masseria ormai unanimemente chiamata di Francavilla. Il libro contiene, oltre ad una rappresentazione generale del brigantaggio nel Sannio nell'anno 1963 (a cura di Mario Pedicini), anche una particolareggiata documentazione offerta da Francesco Morante sulla realizzazione e sulla cerimonia di inaugurazione (il 31 maggio 1903) della tomba-monumento posta lungo il vialetto d'ingresso del cimitero di Benevento. Altro argomento ampiamente trattato è quello delle miniere di zolfo di Tufo e Altavilla, che per quasi un secolo hanno rappresentato la più fiorente attività estrattiva e tra le più importanti nel novero delle attività industriali. Ne scrivono, con dovizia di testimonianze e di illustrazioni, Antonetta Tartaglia e Gateano Troisi, nonché Rossella Del Prete che si interessa anche delle miniere di lignite e bauxite di Morcone e Pietraroia. Un lungo saggio è quello di Michele Ruggiano, riguardante la prima traduzione in lingua inglese dello Zibaldone di Giacomo Leopardi e della straordinaria possibilità che viene offerta per la diffusione, nel “mercato” mondiale, della “filosofia” di uno dei più originali pensatori della cultura europea. La proposta di fare di tutto il tessuto urbano del centro storico di Benevento un luogo da tutelare con il riconoscimento di “patrimonio dell'umanità” da parte dell'Unesco è illustrata da Mario Coletta, già professore di urbanistica all'Università Federico II di Napoli. Chi se non fr. Davide Fernando Panella poteva meglio affrontare la narrazione dell'antico convento di San Lorenzo, culla del francescanesimo dei padri Osservanti a Benevento? Ebbene il suo racconto, sempre documentato, aiuta a separare (nel tempo) l'edificio antico dalla Basilica nella quale oggi si trova la statua della Madonna delle Grazie. Testimone di un “tempo di mezzo” è la colonna esistente ai lati della nuova basilica. Alcune foto fanno vedere i danni dei bombardamenti aerei del settembre 1943. Di Michele Ruscello, dirigente scolastico e di organizzazioni sportive, è pubblicata una indagine sulla condizione giovanile nel Sannio, ricca di tabelle e grafici molto preziosi. Viliana Cancellieri illustra il personaggio di Giovanna d'Arco, perseguitata dalla Chiesa e poi fatta Santa. Maria Pia Selvaggio presenta la straordinaria figura di Santa Ildegarda di Bingen, vissuta nel dodicesimo secolo, proclamata dottore della Chiesa il 7 ottobre 2012 da Benedetto XVI. Nella ricorrenza del cinquantenario del Concilio Vaticano II, il libro reca le relazioni di don Fernando Angelino (La chiesa tra storia e profezia) e la riflessione di Davide Nava (Dove va la Chiesa - Le sfide della storia e della profezia). Ai luoghi del culto micaelico sono dedicati tre interventi: di Luciano D'Amico e Michele Ruggiano per la grotta e la cappella sopra la montagna di Frasso Telesino e di Mario Pedicini per la settecentesca chiesa dell'Angelo di Benevento. Raffaele Simone illustra la vicenda storica dei sanniti con riferimento al santuario e al teatro di Pietrabbondante, meta della escursione del giugno 2014. Infine un ricordo affettuoso di un socio fondatore del Centro Studi del Sannio, il professore Gaetano Coppola, nello scritto del co-fondatore Raffaele Matarazzo.

Pagg. 296 - Illustrato con foto a colori - Prezzo di copertina 16,00 - Codice ISBN 978-88-99324-40-18

Prezzo € 16.00

Ordina

Torna alla home page

Torna ai libri della categoria