120 grammi di cocaina nascosti sotto la cuffia della leva del cambio auto. Arrestati due pusher Cronaca

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Benevento nel corso di un controllo del territorio in località Sferracavallo hanno fermato una Nissan Juke, a bordo della quale viaggiava una coppia di giovani beneventani, entrambi 33enni.

Nelle fasi del controllo entrambi sono apparsi agitati e preoccupati motivo per il quale i due sono stati accompagnati in caserma per un accurato controllo dell’autoveicolo e di entrambi i ragazzi; solo uno è risultato avere pregiudizi di polizia in materia di stupefacenti.

Atteso il crescente nervosismo dei due, presso il Comando dei Carabinieri l’auto è stata sottoposta a meticolosa attività di ricerca, al termine della quale, occultato sotto la cuffia della leva del cambio, i carabinieri hanno rinvenuto un involucro termosaldato avvolto nel nastro adesivo per imballaggio. All’interno erano occultati 120 grammi di cocaina, che insieme all’auto sono stati sequestrati mentre i due pusher sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

La cocaina doveva presumibilmente fornire i giovani del capoluogo durante il fine settimana in questo periodo della cosiddetta “fase 2” che ha allentato le restrizioni governative imposte dall’emergenza sanitaria in atto.

Su disposizione del pubblico ministero Felaco, entrambi gli arrestati sono stati ristretti presso le rispettive abitazioni, in regime di detenzione domiciliare.