AIROLA - Accoltella il convivente con un grosso coltello. Arrestata 23enne brasiliana Cronaca

Nella prima mattinata di oggi, militari della Stazione Carabinieri di Airola e dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Montesarchio, hanno tratto in arresto una 23enne originaria del Brasile e domiciliata ad Airola, poiché ritenuta responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

Nel dettaglio: i sanitari del 118 hanno allertato la Centrale Operativa del Comando Compagnia CC di Montesarchio in quanto una donna straniera aveva richiesto il loro intervento presso un’abitazione di Airola. Immediatamente sul posto sono stati inviati equipaggi dell’Aliquota Radiomobile e della Stazione CC di Airola, in servizio perlustrativo per il controllo del territorio. Appena giunti sul posto i militari hanno riscontrato la presenza di un uomo che si accingeva ad uscire dal portone dell’abitazione indicata, con una vistosa ferita sanguinante al volto ed altre macchie di sangue sugli indumenti.

E’ stato così accertato che l’uomo, di 41 anni e nazionalità brasiliana, era stato poco prima accoltellato dalla convivente, la quale si era preoccupata di richiedere l’intervento del 118 e che la stessa si trovava ancora all’interno dell’appartamento.

Gli operanti hanno proceduto quindi, senza indugio, ad entrare nell’abitazione dove hanno riscontrato che la donna maneggiava ancora un cavatappi con la lama aperta e da accurata ispezione è stato rinvenuto, nell’androne del portone, un coltello di grosse dimensioni, lungo 43 centimetri e lama da 30 centimetri. Dopo essersi fatti consegnare il cavatappi dalla giovane donna, entrambi gli strumenti da taglio sono stati sottoposti a sequestro.

L’uomo è stato visitato sul posto dal personale sanitario che gli ha riscontrato varie ferite multiple da taglio mentre la 23enne, visti gli elementi raccolti a suo carico, è stata dichiarata in stato di arresto e su disposizione della Procura della Repubblica di Benevento, dopo le formalità di rito, è stata ristretta presso la Casa Circondariale di Benevento.