CALVI - Era intento a bruciare rifiuti speciali nel piazzale di uno stabilimento industriale. Uomo nei guai Cronaca

Nell’ambito di ordinario servizio di vigilanza ambientale, condotto nella mattinata di ieri in località “Cubante” del Comune di Calvi, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di San Giorgio del Sannio hanno colto in flagranza di reato un uomo intento a bruciare rifiuti speciali nel piazzale di uno stabilimento della zona industriale.

Allertata dalla colonna di fumo nero sprigionata dalla combustione, la pattuglia ha prontamente raggiunto il luogo dove si consumava l’illecito, sorprendendo l’autore nelle immediatezze del fatto e traendolo in arresto per il reato previsto e punito dell’art. 256 bis del Testo Unico Ambiente. L’intervento tempestivo dei militari ha portato allo spegnimento provvidenziale del rogo, nel quale bruciava materiale di scarto di varia natura, che è stato sottoposto a sequestro e ai campionamenti del caso per le successive analisi di laboratorio.

L’arresto compiuto dai carabinieri forestali è scaturito da una mirata attività di controllo del territorio, finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati connessi al fenomeno degli incendi nel periodo di massima pericolosità di tali eventi.