MONTESARCHIO - Tenta di estorcere denaro ai genitori minacciandoli e picchiandoli. Arrestato 35enne Cronaca

Nella tarda serata di ieri, militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Montesarchio hanno tratto in arresto un 35enne, celibe, disoccupato di Montesarchio, gravato da precedenti di polizia, resosi responsabile del reato di tentata estorsione.

L’attività è scaturita da una richiesta pervenuta alla Centrale Operativa da parte di una donna, la quale ha richiesto l’intervento dei militari in quanto ha asserito che lei e il marito erano stati minacciati e picchiati dal figlio. Giunti sul posto gli operanti hanno accertato che, poco prima, i genitori erano stati raggiunti dal figlio il quale aveva avanzato l’ennesima richiesta di denaro minacciandoli di morte nel caso avesse ottenuto risposta negativa. Al diniego dei genitori il 35enne è andato in escandescenza ed ha iniziato a minacciarli per poi sferrare una testata al padre e spintonare la madre facendola rovinare a terra. Quest’ultima è riuscita a chiamare i soccorsi e l’arrivo immediato di equipaggio dell’Arma ha consentito di sorprendere e bloccare il giovane prima che accadesse il peggio. Si è accertato altresì che le minacce e le violenze andavano avanti già da tempo, inoltre le richieste si facevano sempre più frequenti ed insistenti.

Entrambi i genitori sono stati prima medicati sul posto da personale del 118 e successivamente visitati dai sanitari presso l’ospedale “San Pio” di Benevento dove hanno riportato rispettivamente 6 (sei) e 5 (cinque) giorni di prognosi salvo complicazioni.

Visti gli elementi raccolti il 35enne è stato dichiarato in stato di arresto e, dopo le formalità di rito, tradotto presso la casa circondariale di Benevento, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.