Settore biomedicale e nutraceutico: inaugurato presso Sannio Tech un laboratorio di ricerca in partenariato con Unisannio Economia

Inaugurato oggi presso il Consorzio Sannio Tech un laboratorio di ricerca frutto della collaborazione scientifica tra il Polo Tecnologico Sannio Tech e l’Università degli Studi del Sannio di Benevento per lo svolgimento di progetti di ricerca, sviluppo e formazione.

Il Laboratorio offre nuove opportunità per realizzare ricerche e prodotti nel campo della nutraceutica e nel settore biomedicale che potranno mettere a sistema anche produzioni locali.

Presente all’iniziativa la società Novargentia, azienda farmaceutica che ha manifestato interesse ad utilizzare gli scarti di prodotti alimentari quali castagne ed agrumi per dar vita a nuovi integratori.

Importante segnale proveniente anche dalla presenza di una delegazione macedone rappresentata da Blaze Igniatoviski e Gueren Angel interessata ad avviare un gemellaggio tra due paesi per attivare nuove collaborazioni.

A fare gli onori di casa l’amministratore delegato di Sannio Tech Piero Porcaro che ha presentato il laboratorio di ricerca realizzato per portare avanti i progetti di collaborazione con l’Unisannio e l’Università del Molise al fine creare nuove opportunità per i giovani attraverso la ricerca di laboratorio e la realizzazione di nuove sperimentazioni.

Per Gerardo Canfora, rettore dell’Università degli Studi del Sannio è indispensabile favorire la contaminazione che nasce essenzialmente attraverso la condivisione di spazi fisici con l’obiettivo di dar vita a nuove ricerche. Da questa iniziativa possono aprirsi nuovi scenari nel campo della ricerca sanitaria e biomedicale capaci di favorire lo sviluppo di un comparto che presenta ampi margini di sviluppo.

Nel corso degli anni - ha ricordato Pasquale Vito, delegato alla ricerca Università degli Studi del Sannio - Sannio Tech ha sviluppato molti progetti di Trasferimento Teconologico quali SIMS, InBIOMED, Nanocan per la lotta alle patologie oncologiche. Ma importanti risultati li stiamo ottenendo anche grazie ai progetti dei dottorati di ricerca in Azienda.

Per Filippo Liverini, presidente di Confindustria Benevento l’iniziativa di oggi apre nuovi spazi alla crescita e allo sviluppo territoriale che mostra una forte dinamicità in ambito di iniziativa imprenditoriale. Liverini ha infatti sottolineato il primato che la provincia ricopre in tema di startup, dato che mette in luce una effervescenza imprenditoriale collegata allo sviluppo di prodotti innovativi.

Per Ciro Costagliola, direttore del dipartimento di Medicina e Scienze della Salute, dell’Università degli studi del Molise è molto importante rafforzare le collaborazioni tra territori ed atenei piccoli al fine di mettere a fattore comune le professionalità e le risorse disponibile con conseguenti benefici per la macroarea di riferimento.