Aggiudicazione definitiva gara per l'ampliamento dell'Istituto Scolastico Telesi@ Enti

Aggiudicata definitivamente la gara per la progettazione esecutiva dei lavori di ampliamento della sede dell’Istituto Scolastico di Istruzione Superiore Telesi@ da realizzarsi presso il vecchio campo sportivo di Viale Europa a Telese Terme.

Lo ha comunicato Antonio Di Maria, presidente della Provincia di Benevento, a Giovanni Caporaso, sindaco della città termale, invitandolo a definire gli atti amministrativi regolanti i rapporti per l’acquisizione e la fruzione dell’area ove verrà realizzato il nuovo complesso.

La progettazione esecutiva è stata affidata all’Associazione Temporanea di Imprese costituita dalla società RM Costruzioni srl (capogruppo) e Falc Engineering srl, Rubano Costruzioni srl, General Engineering srl, arch. Ciriaco Serino, ing. Specioso Petecca, geol. dott. Daniele Pipicelli.

Entro 60 giorni l’Ati dovrà consegnare alla Provincia il progetto definitivo dell’opera e, quindi, potranno essere aperti i cantieri.

Il progetto di ampliamento mobilita risorse finanziarie per 4.999.533,64 euro, messi a disposizione dal Ministero dell’Istruzione, mentre l’importo a base di gara, con oneri di legge ed Iva esclusi, era stato fissato in 3.828.719,96 euro. I lavori per il Telesi@ nella Città di Telese Terme costituisce uno dei momenti più rilevanti nelle attività dell’Amministrazione presieduta da Antonio Di Maria in quanto la comunità locale, la stessa Amministrazione comunale telesina e la famiglia scolastica dell’Istituto attendevano da lungo tempo l’avvio del cantiere.

La nuova costruzione del prestigioso Istituto, com’è ovvio, non potrà che implementare l’offerta formativa e dotare di nuovi e maggiori servizi superiori l’intero territorio interessato con evidenti ricadute nella qualità della vita.

Il presidente Di Maria si è detto particolarmente lieto del fatto che siano stati mantenuti tutti gli impegni da lui stesso assunti fin dall’insediamento nella carica per questa opera pubblica tanto agognata e che sia ormai prossimo l’afflusso di ingenti risorse di denaro fresco sul territorio per investimenti nel settore strategico della scuola.