Contenimento del contagio da Covid-19, ecco le norme di accesso agli uffici della Provincia di Benevento Enti

Il presidente della Provincia, Antonio Di Maria, sentiti i dirigenti ed il datore di lavoro, ha approvato un nuovo provvedimento per il contenimento del contagio da Covid-19, a seguito dei provvedimenti normativi approvati dal presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020, che ha esteso a tutto il territorio nazionale le misure restrittive in un primo tempo previste per le cosiddette “zone rosse”.

Il presidente Di Maria ricorda che nel periodo dal 10 marzo 2020 e fino al 3 aprile 2020:

1) bisogna evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita nonché all’interno, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute. […]

2) ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C) è fortemente raccomandato di rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante;

3) insiste il divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus;

4) agli utenti di recarsi presso gli uffici e/o stabili provinciali solo ed esclusivamente per casi improcrastinabili o di urgenza privilegiando prioritariamente l’utilizzo degli strumenti di comunicazione a distanza reperibili sul sito internet dell’ente all’indirizzo web www.provincia.benevento.it., ed i principali contatti:

e-mail: protocollo.generale@provincia.benevento.it;

pec: protocollo.generale@pec.provincia.benevento.it;

telefono 0824-774111

L’eventuale accesso è così disciplinato:

alla verifica di assenza di febbre mediante controllo della temperatura da parte di personale addetto;

preventivo assenso telefonico al personale di controllo da parte del funzionario presso cui l’utente deve recarsi;

alla registrazione presso il punto accoglienza.

Il presidente Di Maria infine ricorda che l’unico modo per contribuire a limitare la diffusione del contagio è quello di evitare situazioni di contatto.