Emergenza Coronavirus, Pasquariello ricorda che il Comune di Benevento ha attivato un conto dedicato Enti

Nel ringraziare coloro che, sicuramente, hanno già provveduto e quanti lo faranno, ritengo opportuno ricordare che il Comune di Benevento ha attivato un conto corrente bancario, presso il proprio tesoriere Unicredit, sul quale far confluire le donazioni di cittadini e aziende al fine di incrementare le azioni di solidarietà alimentare e di sostegno all’acquisto di beni di prima necessità. I donatori potranno usufruire degli incentivi fiscali disposti dall’art. 66 del decreto legge 17 marzo 2020, n.18”. E’ quanto dichiara il vicesindaco Mario Pasquariello.

Per partecipare alla raccolta straordinaria - spiega - è possibile effettuare un bonifico indicando nell’intestazione e nella causale del versamento la dicitura “Comune di Benevento - Emergenza COVID-19” al seguente IBAN: IT 42 P 02008 15010 000105890437 - Numero di conto: 105890437.

Rammento, altresì e a scanso di equivoci - aggiunge il vicesindaco -, che con riferimento ai tributi comunali, sono sospesi fino al 31 maggio 2020 i termini relativi alle attività di liquidazione, di controllo, di accertamento, di riscossione e di contenzioso: Inoltre, il pagamento della prima rata TARI 2020 avrà scadenza non prima del 30/06/2020, mentre i conduttori degli immobili comunali con destinazione d’uso commerciale, artigianale, associativo, possono sospendere il pagamento del canone di locazione/concessione per tutto il periodo di chiusura delle attività ed effettuare il pagamento entro il 30/06/2020 in un'unica soluzione, senza l’aggiunta né degli interessi né delle sanzioni.

Ricordo, inoltre, che è possibile il differimento di tutti gli altri canoni di locazione e concessione relativi a beni immobili (edifici ed aree) relativi all’anno 2020, con scadenze previste nel primo semestre dell’anno, senza more e interessi al 30 giugno 2020. Per i canoni di concessione relativi agli impianti sportivi con scadenza relativa al primo semestre dell'anno è stabilito il differimento, senza more ed interessi, al 30 giugno 2020, mentre è sospesa l’emissione di tutte le ordinanze di rilascio coattivo degli immobili comunali per il periodo di emergenza e comunque sino al 31/05/2020.

Sono inoltre sospesi i termini dei procedimenti amministrativi di competenza comunale “di natura organizzativa interna” pendenti alla data del 23.02.2020 o avviati successivamente alla suddetta data, fino al 15 aprile 2020, data quest'ultima successivamente prorogata al 15 maggio dal D.P.C.M. n.23 dell'8 aprile 2020.

Non verrà, infine, addebitata - conclude Pasquariello - la quota contributiva relativa ai nidi dell'infanzia comunali per il periodo di chiusura dovuta ad emergenza straordinaria”.