Finalmente arrivano i fondi per la difesa del suolo Enti

Sembra proprio che questo 2021 sia l’anno fatato per l’elargizione di contributi statali destinati anche al nostro bellissimo territorio: il Sannio Beneventano… e siamo solo ai primi mesi dell’anno.

Infatti, dopo gli 8 milioni di euro di cui vi avevamo dato notizia sul 1° numero di Realtà Sannita (1/31 gennaio 2021), ovvero fondi residui finalmente sbloccati e designati al completamento della ricostruzione del post-terremoto ‘80, è notizia recentissima che il Ministero dell’Interno - di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze - abbia decretato i Comuni (tra la caterva di istanze e relativi progetti) a cui spetta il contributo per investimenti inerenti opere pubbliche di messa in sicurezza del territorio.

In soldoni: per l’anno 2021, i contributi ammontano complessivamente a 1 miliardo e 850 milioni di euro e di questi la cifra destinata al Sannio è pari al 33,7 milioni di euro, spalmati su 32 Comuni.

L’ammontare del contributo attribuito a ciascun Ente è stato determinato secondo l’ordine di priorità, previsto dalla normativa vigente e le opere attualmente ammesse e finanziate sono tutte comprese nella categoria relativa agli investimenti di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico.

Il beneficio economico verrà erogato dal Ministero dell’Interno in tre diverse quote. L’ultima - pari al 20% - sarà liquidata previa trasmissione del certificato di collaudo o del certificato di regolare esecuzione.

Il Viminale, in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, effettuerà controlli a campione sulle opere pubbliche oggetto del contributo.

Le risorse aggiuntive, pari a 1 miliardo e 750 milioni di euro per l’anno 2022 saranno finalizzate allo scorrimento delle opere ammissibili per l’anno 2021.

Altri 450 milioni di euro, infine, sono stati previsti per l’anno 2022 per il finanziamento di una nuova e diversa procedura, che sarà avviata prossimamente.

Quanto al Beneventano, le cifre sono belle consistenti: a guidare questa ricca classifica troviamo il Comune di Apice con circa 2,5 milioni di euro, poi ci sono Comuni come Morcone, San Giorgio del Sannio e Torrecuso destinatari di più finanziamenti, 1 milione tondo, tondo invece per Baselice, Reino e San Lupo, mentre alla città di Benevento sono stati attribuiti 500mila euro, supera di poco il capoluogo sannita San Lorenzello con i suoi 509mila euro, infine per tutti gli altri cifre che rasentano il milione o giù di lì.

Di seguito, l’elenco dei Comuni beneficiari del finanziamento e il corrispettivo stanziato.

COMUNE

CONTRIBUTO

Apice

2.499.802,00 €

Apollosa

999.650,00 €

Baselice

1.000.000,00 €

Benevento

500.000,00 €

Campoli del Monte Taburno

999.700,00 €

Casalduni

999.818,00 €

Ceppaloni

996.906,00 €

Cerreto Sannita

999.580,00 €

Circello

995.440,00 €

Colle Sannita

999.987,59 €

Cusano Mutri

939.440,08 €

Foiano di Val Fortore

999.989,00 €

Fragneto Monforte

996.080,00 €

Montesarchio

889.828,00 €

Morcone

697.343,52 €

Morcone

250.000,00 €

Pago Veiano

999.817,98 €

Pannarano

999.818,00 €

Paolisi

999.980,42 €

Reino

1.000.000,00 €

San Giorgio del Sannio

999.391,00 €

San Giorgio del Sannio

498.894,00 €

San Giorgio del Sannio

997.990,00 €

San Leucio del Sannio

990.000,00 €

San Lorenzello

509.000,00 €

San Lupo

1.000.000,00 €

San Martino Sannita

999.998,00 €

San Nazzaro

996.740,40 €

San Nicola Manfredi

998.110,25 €

Sant’Arcangelo Trimonte

999.953,00 €

Santa Croce del Sannio

999.981,00 €

Sassinoro

999.800,00 €

Solopaca

969.759,00 €

Torrecuso

445.000,00 €

Torrecuso

550.000,00 €

Vitulano

999.983,00 €

ANNAMARIA GANGALE

annamariagangale@hotmail.it