Mastella: ''Ho dato mandato ai miei avvocati per procedere contro indegna attività diffamatoria'' Enti

Ho affidato mandato ai miei avvocati per procedere, sia in sede civile che penale, contro la indegna attività diffamatoria posta in essere, in queste ore, nei miei confronti. Oltre, ovviamente, a non conoscere alcuna impresa di costruzioni casertana e a non avere alcun tipo di interesse in eventuali appalti, tra l’altro ancora oggi da mettere a bando, evidenzio che il finanziamento in questione risale all’anno 2017 - “Bando periferie-delibera CIPE” - e il relativo progetto fu deliberato dalla giunta comunale addirittura nell’agosto del 2016. È una ricostruzione illecita, falsa e cattiva, oltre che grottesca e risibile, quella di collegare il mio attuale sostegno politico al governo nazionale con questo vecchio finanziamento, spacciandolo per nuovo. Notizia montata probabilmente da qualcuno al fine di conquistare un momento di notorietà nazionale, diffamando il sottoscritto. Con il risultato di infangare il buon nome della città di Benevento e di arrecare un gravissimo danno alla stessa, solo per sfrenate ambizioni personali locali da parte di qualcuno che fa ipocritamente riferimento ad un mondo cattolico che non è il mio fatto di imprese di carità e non di carità secondo lo spirito evangelico. Oltre che per tentare di minare, evidentemente, con mossa disperata, gli equilibri politici oggi in fase di costruzione, che metterebbero una pietra tombale sulle velleitarie aspirazioni politiche di alcuni miei detrattori locali. A questi locali si aggiunge il senatore Salvini, che evidentemente non contento dell’ammenda, questa volta finirà in sede tribunale per la mia denuncia per il post con il quale dice eguali bugie e calunnie. Chiaramente, la notizia falsa e diffamatoria è diventata ghiotta anche per molti che a livello nazionale tramano per la caduta dell’attuale governo e sperano di portare il Paese nella completa instabilità, nonostante la fase di drammatica emergenza. La responsabilità è anche di chi, senza alcuna verifica, ha dato amplificazione mediatica a tale illecita azione diffamatoria. A questi organi di stampa chiediamo l’immediata rimozione della notizia falsa e la mia replica”. Lo dichiara il sindaco di Benevento, Clemente Mastella.